Roma, centro massaggi a luci rosse: era gestito da una cinese

Mercoledì 17 Aprile 2019

Ancora la scoperta di un centro messaggi hot a Roma. Stavolta i carabinieri hanno scoperto l'attività di prostituzione in zona San Giovanni, in via Dacia. Dietro i normali trattamenti rilassanti pubblicizzati, anche attraverso annunci sulla rete, c’era una donna cinese che si prostituiva, gestita e controllata dalla titolare del centro, anche lei di nazionalità cinese. La donna, 34 anni, è stata arrestata con l’accusa di sfruttamento della prostituzione.

Dopo diversi appostamenti, i militari hanno fatto scattare un blitz la scorsa notte: durante la perquisizione sono stati sequestrati 1260 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita, alcuni telefoni cellulari, un computer e documentazione contabile. I militari hanno scoperto anche che la tenutaria tratteneva il denaro pattuito per ogni singola prestazione. Dopo l’arresto la 34enne è stata condotta in caserma e successivamente presso il carcere di Rebibbia femminile, mentre il locale è stato sequestrato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma