Castel Romano Designer Outlet e Associazione Differenza Donna insieme contro la discriminazione di genere

Come testimonial del progetto è stata scelta l’attrice Valentina Melis, impegnata da tempo a fianco dell’associazione Differenza Donna

Castel Romano Designer Outlet e Associazione Differenza Donna insieme contro la discriminazione di genere
4 Minuti di Lettura
Giovedì 25 Novembre 2021, 19:41

Fuori dall'outlet di Castel Romano è stata appesa una simbolica borsa gigante dipinta dal collettivo artistico femminile A m’l rum da me. L'associazione Differenza Donna insieme alla dirigenza del centro commerciale ha dato così oggi il via ad una campagna di sensibilizzazione contro la discriminazione di genere. I due mondi si sono incontrati per "Libere di Scegliere", un piano di iniziative concrete contro la discriminazione di genere.

L’assunto del progetto è ripartire insieme da una nuova prospettiva, ponendo la libertà e la piena partecipazione delle donne come prima risposta ad ogni tipo di abuso. Oggi si è celebrato il momento di simbolica inaugurazione della campagna, con un evento di live painting davanti all'outlet di Castel Romano. A realizzarlo ci ha pensato il collettivo artistico femminile A m'l rum da me, composto da Carolina Barbieri, Martina Ceccarelli e Carlotta Moretti.

Le giovani artiste carraresi hanno trasformato una borsa tridimensionale alta tre metri in un progetto grafico-creativo con l’aspirazione di dare spazio alla forza delle donne, ai loro saperi, alla loro voce e alla visione che sanno apportare alle società e al mondo quando sono libere di scegliere.

La campagna

Come testimonial del progetto è stata scelta l’attrice Valentina Melis, impegnata da tempo a fianco dell’associazione Differenza Donna. Per tutta la giornata di oggi, visitatrici e visitatori hanno potuto seguire il lavoro delle artiste e incontrare l’Associazione Differenza Donna, per avere informazioni sulla campagna e sui servizi dei Centri antiviolenza.

Le donne potranno lasciare un pensiero su un grande pannello, completando la frase “Voglio essere libera di…”. Le frasi più significative saranno utilizzate dall’associazione nell’ambito della propria comunicazione sociale.

«Il Gruppo McArthurGlen è da sempre a fianco delle donne. Siamo particolarmente determinati a portare avanti un messaggio forte e chiaro, a fianco di Differenza Donna, contro ogni tipo di violenza e di discriminazione di genere» così Enrico Biancato, centre manager di Castel Romano Designer Outlet, presente anche in foto. «Abbiamo scelto di farlo con un progetto che parla di libertà, il nostro valore più grande. Ovvero quello di creare consapevolezza delle discriminazioni e degli stereotipi di genere, delle diversità intese come unicità e dell’inclusione», prosegue Luisella Moneta, a capo dell'ufficio risorse umane di McArthurGlen Italy. «Abbiamo attivato tanti progetti di diversità, inclusione ed equità e sono molto orgogliosa che un team di uomini e donne abbia realizzato questa importante iniziativa», conclude.

Giulio Basoccu: «Grande soddisfazione curare l'anima di una donna». L'impegno della Onlus "Secondo Cuore"

Il progetto

Il progetto "Libere di Scegliere" prevede una campagna di fundraising a sostegno dei percorsi di libertà che Differenza Donna realizza sin dal 1989 per restituire a migliaia di donne, ai loro figli e alle loro figlie una vita autodeterminata e libera dalla violenza.

La campagna vuole incidere sui comportamenti, perché la battaglia per sradicare disuguaglianze e stereotipi è anzitutto culturale e implica una rivoluzione nelle relazioni e nella cura. Come sostiene Elisa Ercoli, Presidente di Differenza Donna: «La pandemia ci ha fatto fermare e riflettere su quanto sia importante la cultura della cura nelle relazioni tra esseri umani. Quella cura che ha al centro la vita di bambini, bambine, donne e uomini. Prendersi cura delle persone, delle risorse e della terra in cui viviamo, oggi è la nuova rivoluzione contro ogni forma di discriminazione e di sfruttamento».

La campagna Libere di scegliere proseguirà nei prossimi mesi con attività di informazione e raccolta fondi. Per sostenerla è possibile visitare il suo sito web.

Julia Alvarez, chi è l'ideatrice della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne: perché ricorre oggi

© RIPRODUZIONE RISERVATA