ROMA

Roma, anziana massacrata in casa: picchiata e rapintata da tre italiani

Domenica 20 Dicembre 2015 di Marco De Risi

Rapina “choc” nella zona di Porta Pia. Una donna di 84 anni è stata picchiata selvaggiamente da tre individui che sono riusciti ad introdursi nella sua abitazione. L'anziana, con il sangue alla bocca per le percosse, è riuscita a dare l'allarme ad un vicino che ha chiamato il 113. I tre criminali sono riusciti a fuggire. L'ennesimo colpo nella zona dove i residenti ora hanno paura di questa ”escalation” di furti e aggressioni in casa a scopo di rapina. I tre hanno agito intorno alle 18 in via Treviso. Sono entrati in un palazzo in stile umbertino ed hanno citofonato alla porta dell'anziana al pianterrenno. Hanno avuto gioco facile: la donna ha aperto senza esitazioni perchè aspettava il nipote. Una volta all'interno i malviventi hanno afferrato l'anziana alla gola. L'hanno picchiata e gettata sul pavimento. Un'azione brutale per un bottino esiguo. I banditi hanno messo l'abitazione sotto sopra ma sono riusciti a racimolare solo qualche oggetto in oro e la pensione della donna. Poi la fuga. Sono gli agenti del commissariato Porta Pia ad indagare sul colpo.

«Quei tre sono italiani sono sicura - ha commentato a caldo la vittima del colpo-. Parlavano correttamente in italiano avranno avuto sui 25 anni. Io ho aperto la porta d'istinto ero convinta che fosse mio nipote. Mi aveva telefonato da poco dicendomi che sarebbe passato. Invece, ho fatto entrare in casa quei violenti. Non so come sono riuscita a sopravvivere. Ho avuto davvero paura. Sono ancora terrorizzata».
I SOCCORSI
Sul posto, subito dopo la rapina in abitazione, è accorso anche il personale del 118. Dottore e infermieri hanno dato le prime cure del caso all'anziana che comunque ha rifiutato il ricovero. La donna ha dei segni su collo dovuti alla pressione che uno dei malviventi ha fatto con le mani. Poi ecchimosi al volto.
«Qui è un periodo che non si sta più tranquilli - il commento di alcuni residenti di via Treviso -. Sono aumentati i furti in appartamento e anche le aggressioni». «Nemmeno una settimana fa - racconta una signora -, l'abitazione di una mia amica è stata svaligiata». Ieri sera in via Treviso è arrivata anche la polizia scientifica. Gli agenti si sono messi subito al lavoro nell'appartamento a caccia di qualche impronta o altre tracce che possono avere lasciato i malviventi. Sono state controllate anche le telecamere della zona compresa quella di un supermercato vicino all'ingresso del palazzo dove hanno agito i banditi: ma le immagini non avrebbero rivelato nulla di interessante, nessun elemento investigativo.
  Ultimo aggiornamento: 15:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA