Fara Sabina, escursioni e Musei
con l'Archeotrekking

Giovedì 14 Maggio 2015 di Samuele Annibaldi
FARA SABINA - Passeggiata e archeologia a Fara Sabina domenica con l’iniziativa “Archeotrekking” organizzata da Comune, Pro loco in collaborazione con l’Icom e il Museo archeologico di Fara. In occasione della Giornata internazionale dei Musei Icom 2015, domenica c’è il trekking sul Monte Acuziano e poi la visita al Museo archeologico di Fara. Il programma della giornata prevede il ritrovo di coloro i quali vorranno godere di questa esperienza presso il Bar del Belvedere a Fara in Sabina. Mezz’ora più tardi la partenza per il Monte Acuziano con l’escursione sui resti della Basilica di Berardo II. Al rientrio previsto due ore più tardi la visita al Museo e poi il pranzo nella suggestiva location della pineta di Fara in Sabina. Info e prenotazioni al numero di telefono della Pro loco; 393/9554198. La quota di partecipazione simbolica (5 euro) da diritto alla sacca pranzo con panini, acqua, succo di frutta, dolce e buono caffè. I bambini fino a 12 anni non pagano. Tornando al Monte Acuziano in cima si trova un edificio che doveva essere la nuova abbazia di Farfa, in forma fortificata, voluto dai monaci farfensi in un documento del 29 maggio 1097. Si tratta del tentativo di costruire baluardo filoimperiale nella lotta tra i papi riformatori e gli imperatori. In questa contesa molto aspra, Farfa crede con questa costruzione, di sancire il passo per diventare il fulcro antipapale durante la lotta per le investiture. Mai terminata, la struttura non ha avuto altre particolari destinazioni se non essere in parte abitata e fungere da ispirazione per quei monaci che nel tempo sposarono la vita eremitica, collegandola anche ad un romitorio costruito su resti romani. Ultimo aggiornamento: 20:12