Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rieti, carabinieri: incontro tra le famiglie nella festa per l'anniversario dell'Arma

Carabinieri
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 15 Giugno 2022, 11:52

RIETI - Dopo due anni di limitazioni legate alla pandemia, il 208° anniversario di fondazione dell’Arma dei Carabinieri, è stato finalmente festeggiato in forma pubblica nella caserma intitolata a “Raul Angelini”, sede del Comando Provinciale, l’Arma dei Carabinieri di Rieti alla presenza di Autorità, Gonfaloni, Bandiere, Labari, comuni cittadini e soprattutto famigliari dei militari.

La “coesione sociale”, tanto agognata da tutti, è finalmente tornatae a beneficiarne sono state principalmente le famiglie dei militari ed i figli in particolare. 

L’occasione è stata infatti propizia per i Carabinieri in servizio ed in congedo per ritrovarsi insieme ai famigliari, tra carezze ed abbracci, in un clima di generale distensione e convivialità.

Mogli, mariti e figli hanno potuto finalmente rivivere l’ambiente lavorativo nel quale il familiare Carabiniere vive e lavoraquotidianamente. 

Quello di aiutare gli altri è un tema ricorrente e molti bambini sono consapevoli della sua importanza. Non di rado i figli dei Carabinieri sono coloro che risentono più delle difficoltà del lavoro dei genitori, dei quali, seppur indirettamente e in maniera ovattata, vivono spesso anche le esperienze negative, percependone le difficoltà e il peso della responsabilità. Ma sapere che il proprio papà o la propria mamma è Carabiniere al servizio della comunità, è allo stesso tempo un privilegio perché rassicura e fa sentire protetti.

È anche per questo che, in occasione della “Festa dell’Arma”, si è voluto rendere la caserma di Rieti una casa di vetro accessibiledavvero a tutti, soprattutto aperta a soddisfare le curiosità dei più giovani, tra i quali anche diversi aspiranti Carabinieri.   

© RIPRODUZIONE RISERVATA