Rieti, bandiera del secondo Reich:
è reatino il giovane carabiniere
che l'ha esposta: «Non sapevo
fosse un simbolo dei neonazisti»

Bandiera del secondo Reich nella camerata della caserma Baldissera di Firenze
1 Minuto di Lettura

RIETI - E' un reatino in ferma volontaria, classe 1995, tifosissimo della Roma il carabiniere che ha esposto la bandiera del secondo Reich nella camerata della caserma Baldissera di Firenze. Come riporta il Corriere della Sera il giovane ha ammesso di aver appeso sopra il letto della camera, che condivide con altri tre colleghi, la bandiera del Reich, ma ha giurato di non sapere che quel vessillo della marina prussiana della Prima guerra mondiale era utilizzato da gruppi neonazisti. «L’ho comprata su Internet - ha spiegato - sono un appassionato di quel periodo storico, non sapevo che fosse un simbolo dei neonazisti». Poi ha raccontato d’essere anche uno studente universitario. «Mi sono iscritto alla facoltà di Storia dell’università La Sapienza di Roma - ha detto - e voglio laurearmi lavorando. Quella bandiera per me rappresenta solo un periodo storico al quale mi sono appassionato, niente di più. Chiedo scusa se ho violato i regolamenti».

Lunedì 4 Dicembre 2017, 10:41 - Ultimo aggiornamento: 22:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA