Riconteggiati i voti delle comunali di Accumoli dalla Prefettura. I ricorrenti: «irregolarità nello spoglio». La sindaca D'Angeli: «operazioni legittime»

Giovedì 11 Giugno 2020 di Marzio Mozzetti
Riconteggiati i voti delle comunali di Accumoli dalla Prefettura. I ricorrenti: «irregolarità nello spoglio». La sindaca D'Angeli: «operazioni legittime»

RIETI - Questa mattina si sono svolte presso la Prefettura di Rieti le operazioni di riconteggio dei voti delle elezioni comunali di Accumoli, dopo la decisione presa dal consiglio di Consiglio di Stato in merito al ricorso presentato da due membri dell'attuale minoranza e portato avanti dall'avvocato Bonifazi.

“Sono veramente soddisfatto del risultato ottenuto -spiega Bonifazi- l’esito delle operazioni di verificazione, ha confermato le irregolarità commesse durante lo spoglio elettorale che fin da subito sono state denunciate dai miei assistiti, ed inoltre, ne ha accertate ulteriori di cui i miei clienti peraltro non erano a conoscenza”.

Bonifazi spiega che "è emerso che una delle schede dichiarata bianca da parte del Presidente del Seggio elettorale,  in realtà sarebbe dovuta essere stata conteggiata come votata, a favore della lista Obiettivo Comune”. Inoltre sostiene anche che "sembrerebbe infatti, che una delle schede elettorali reputata nulla da parte del Presidente del seggio, dovesse al contrario essere attribuita come votata  sempre a favore della lista perdente".

"La verificazione ha confermato la legittimità delle operazioni elettorali con particolare riferimento al rapporto tra votanti e voti validi -dichiarano invece il sindaco e vice sindaco di Accumoli D'Angeli e Petrucci- attendiamo il giudizio del Consiglio di Stato, organo deputato a stabilire l'esito della vicenda.

Ora la palla passa dunque al Consiglio di Stato, tenendo conto che la sfida elettorale era stata vinta dall'attuale maggioranza per un solo voto di scarto.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA