Real Sebastiani manda ko anche Cassino: 84-66 e tris in Supercoppa. Accordo con Traini, in vista un taglio

Domenica 25 Ottobre 2020 di Lorenzo Santilli
Andrea Traini

RIETI - Tre su tre. Il Real Sebastiani non fa sconti a nessuno e nell'ultimo appuntamento del girone di qualificazione supera la Virtus Cassino 84-66. La compagine di Righetti chiude a punteggio pieno il proprio raggruppamento ed ora attende l'epilogo del girone N, dove uscirà l'avversaria dei reatini nella fase di qualificazione.

Proprio nel girone abruzzese-marchigiano il Covid provoca il rinvio delle due partite del terzo turno. Infatti sono state riscontrate due positività: una fra i giocatori del Giulianova e una fra quelli del Teramo. Così le due squadre hanno chiesto, rispettivamente a Roseto e Civitanova, di poter rinviare le gare in programma nel weekend.

Nel frattempo sul fronte mercato è tutto fatto per Andrea Traini in maglia Real Sebastiani: la firma del playmaker marchigiano è attesa nelle prossime ore, poi l'ufficializzazione del club, pronto un accordo biennale per l'ex Pesaro e Montegranaro. Con l'arrivo del regista ex Pesaro e Brescia in A1 in vista un taglio nel settore esterni del Real Sebastiani.

La gara

Contro Cassino è partita vera per il team di Righetti. Gli ospiti impattano positivamente alla gara e Rieti si aggrappa ancora una volta alle fiammate della coppia Ndoja - Loschi per mettere subito le mani avanti al match. Qualche sbavatura difensiva permette il controbreak ospite e al termine del primo tempo è parità assoluta al Ponte Grande. Dopo l'intervallo lungo gli amarantocelesti creano il solco: Ndoja è ispiratissimo, cresce anche Bottioni e il Real Sebastiani realizza il parziale decisivo. Sul finale di frazione pasticciano Provenzani e Loschi, ma è +11 Rieti. Nell'ultimo quarto il Real deve solo amministrare: Righetti lancia in campo Casini, l'asso argentino segna, stoppa e serve assist preziosi per i compagni. Ottima ancora una volta la prova di Ndoja, sempre più trascinatore del sodalizio reatino, bene anche Diomede: un vero e proprio riferimento in fase offensiva. Da segnalare anche il ritorno in campo di capitan Bagnoli.

Così Alex Righetti al termine del match: «E’ stata una partita ad altissima intensità, che siamo riusciti a risolvere nel secondo tempo quando abbiamo innalzato il ritmo e tenuto bene in difesa. Queste partite servono proprio per trovare la condizioni migliore in vista dell’inizio del campionato e stavolta il terzo quarto è stato decisivo per noi. Sicuramente delle tre gare giocate in questa prima fase, Cassino è stata la squadra che per certi versi ci ha creato più difficoltà, ma anche con Luiss e Formia per altri versi, abbiamo dovuto fare i conti con avversarie toste. Sono contento per il ritorno in campo di Bagnoli: un 5 di questa portata non è facile trovarlo e a noi serve per giocare in un determinato modo».

Il tabellino

Real Sebastiani Rieti-Virtus Cassino 84-66 (parziali: 21-19; 19-21; 23-12; 21-14)

Real Sebastiani Rieti: Bottioni 9, Di Pizzo 7, Loschi 10, Ndoja 20, Diomede 19, Casini 4, Bagnoli 4, Cena 7, Provenzani 4, Kader n.e. Coach: Alex Righetti.

Virtus Cassino: Grilli 13, Fioravanti 6, Lestini 12, Teghini 2, Visnjc 22, Rischia 9, Gambelli n.e., Di Camillo 0, Rinaldi n.e., Manojlovic 2, Gazzillo 0, Rubinetti 0. Coach: Luca Vettese.

Arbitri: Dario Di Gennaro e Federico Berger.

Note: spettatori 50 circa.

Ultimo aggiornamento: 20:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA