Npc Rieti, una giornata
con più ombre che luci
Tutte le partite ai raggi X

Martedì 9 Febbraio 2016 di Luigi Ricci
Mitchel Poletti
RIETI - Le uniche buone notizie della  quinta di ritorno vengono dalle sconfitte delle avversarie della Npc coinvolte nella lotta per evitare i playoff e che hanno lasciato la classifica immutata.
Biella, prossima trasferta della Npc, malgrado il prodigarsi di Ferguson (24) e Infante (14) paga l’assenza di Hall perdendo nettamente 78-57 a Ferentino. Ma domenica prossima sarà un’altra musica. Tra l’altro l’infortunio a Hall conferma l’ingiustizia della regola che concede ai club solo due visti per extracomunitari, invece di tre. Infatti, oltre a danneggiare i programmi di Biella, rischia anche di falsare il campionato perché è impossibile trovare ora anche un comunitario che valga la metà di Hall per cui Biella rischia di perdere tutte o quasi le prossime partite. Stesso discorso per Trapani, che ha investito forte per lottare per i playoff e la promozione, e non può sostituire l’infortunato Griffin.
Tornando alla lotta per la salvezza, Roma (Voskuil 31, Callahan 22) perde ancora dopo un supplementare (94-89) a Casalpusterlengo che oltre ai 24 di Jackson, ne ha pure 20 da Poletti e Fultz e 14 da Vencato. A conferma dell’importanza di avere buoni italiani.
Reggio Calabria, dove è rientrato Mordente (2 punti, inattivo da più di un mese), ha ben poco dal nuovo inserimento, il comunitario Adegboye (4) e perde 78-72 a Latina, che non sa come rimpiazzare Stanback (stesso discorso di Biella e Trapani) ma vince con 19 di Ihedioha, 16 di Uglietti, 11 a testa di Tavernelli e Mei.
Omegna, che ha inserito Galloway (Usa “vistato” uscito da Varese, 6 punti) non può nulla a Scafati (top scorer Portannese, 19) dove viene travolta 89-70.
Barcellona, che inizia a vedere più vicina la retrocessione diretta, malgrado i 25 di Loubeau e i 20 di Smith, perde in casa 62-81 con Agrigento
Quinta vittoria consecutiva (93-79) per Siena - da cui però arrivano notizie preoccupanti sul prosieguo della stagione accompagnate dalle dimissioni di vari dirigenti incluso il presidente – che approfitta di una Trapani, come già accennato, menomata.
Infine, sempre in paradiso, colpaccio di Tortona (Marks 13, Brooks 12) che viola Casale Monferrato (Tomassini 14, Blizzard 12) in una partita dal punteggio bassissimo: 56-60.

CLASSIFICA
Scafati 30, Agrigento 28, Tortona, Siena e Agropoli 24, Ferentino 22, Trapani, Casale Monferrato, Latina e Casalpusterlengo 20, Biella 18, Rieti, Roma e Reggio Calabria 16, Omegna 12, Barcellona 12. © RIPRODUZIONE RISERVATA