Lidia Nobili torna in corsa e ne ha per molti: Sanesi dovrebbe sospendersi e non sottovalutate la forza di Petrangeli. La lista di Forza Italia è fatta

Lidia Nobili torna in corsa e ne ha per molti: Sanesi dovrebbe sospendersi e non sottovalutate la forza di Petrangeli. La lista di Forza Italia è fatta
di Antonio Bianco
3 Minuti di Lettura
Domenica 27 Marzo 2022, 00:10

RIETI - “Lidia c’è”: i manifesti dell’ex consigliera regionale di Forza Italia hanno tappezzato mezza città. A spiegare le ragioni dello slogan politico è la diretta interessata. «Dopo cinque anni che sono stata fuori dalla politica – argomenta Lidia Nobili – volevo iniziare a comunicare agli elettori, a chi mi conosce, che sono disponibile a candidarmi di nuovo in consiglio comunale. Che ci sono, mi metto in gioco, e sono pronta a dare il mio contributo a Forza Italia». La Nobili è una delle fondatrici del partito di Berlusconi. «Per me il valore della coerenza è molto importante. Io resto nel partito che ho contribuito a fondare», sottolinea. 

L'addio di Sanesi. L’ex consigliera regionale dice la sua anche sulle polemiche di questi giorni in merito alla candidatura dell’azzurro Giuliano Sanesi con la lista della Lega. «Rispettando le scelte di tutti – afferma – e ricordando che Sanesi ha dato un grosso contributo al partito, ci saremmo però aspettati o che non si candidasse oppure che continuasse a candidarsi in Forza Italia. È stata una sorpresa per tutti, anche perché lui fino alla fine ha detto che si sarebbe ritirato. E’ stata un po’ una scelta dell’ultima ora. E poi penso che chi ricopra un incarico in quota Forza Italia si sarebbe quantomeno dovuto sospendere. Non puoi ricoprire un ruolo dato da un partito candidatoti in un altro». E aggiunge: «La mia non vuole essere una critica alla persona, ma un segnale di coerenza a questo punto dovrebbe darlo». 

La lista degli azzurri. La Nobili oltre ad essere la responsabile provinciale di Forza Italia senior è anche nel direttivo provinciale e si occupa della compilazione della lista del partito. Risponde così a quelle voci che vedrebbero gli Azzurri in difficoltà nel comporre la compagine da presentare alle prossime elezioni comunali: «Assolutamente no. La lista è quasi completata, vanno limate solo alcune caselle. Non abbiamo nessuna difficoltà. Anzi, ci sono persone di un certo peso che potrebbero essere inserite all’ultimo momento. Stiamo cercando come tutti i migliori candidati». Per l’esponente berlusconiana è la qualità delle liste che alla fine potrebbe fare la differenza. «Per quanto mi riguarda cercherò di fare la mia parte, l’auspicio è che alla fine la nostra sarà una buona lista, credo che potremmo fare una bella figura e avremo una percentuale sicuramente più alta rispetto alla media nazionale», chiosa.

La forza di Petrangeli. E infine esprime la sua opinione personale sulla forza elettorale del candidato sindaco del centrosinistra, Simone Petrangeli. «Ritengo che l’ex sindaco, per come lo conosco dal punto di vista politico, in questi anni si sia molto radicato sul territorio. E io non mi sento assolutamente di sottovalutarlo come avversario. Non si deve dare nulla di scontato e l’invito che io faccio e spronare tutti i partiti del centrodestra di non cullarsi eventualmente su qualche illusione, ma correre fino al giorno delle elezioni», conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA