Kevin Bonifazi in campo, ladri in casa: furto a Bologna. Il difensore: «Tenere alta la guardia, non diamogliela vinta»

Kevin Bonifazi in campo a Verona (foto LaPresse)
di Marco Ferroni
2 Minuti di Lettura
Sabato 22 Gennaio 2022, 14:06 - Ultimo aggiornamento: 19:10

RIETI - Dopo la sconfitta, anche il furto. Un venerdì da dimenticare per il difensore sabino (è originario di Toffia) Kevin Bonifazi, da quest'estate in forza al Bologna, che l'altra sera mentre era impegnato allo stadio Bentegodi dove i rossoblù affrontavano il Verona, ignoti si introducevano nel suo appartamento in pieno centro bolognese.

Il sistema di allerta automatico installato nell'abitazione di Bonifazi ha immediatamente "comunicato" con la vicina centrale dei Carabinieri che, arrivati sul posto, anche grazie all'aiuto di altri condomini, hanno potuto constatare che i ladri, attraverso uno spazio condominiale, avrebbero raggiunto i tetti per poi calarsi sul balcone dell'abitazione del difensore rossoblù. Dopo avere forzato una portafinestra, in base a quanto si apprende, sono entrati all'interno e hanno rovistato nelle stanze. L'allarme li ha sorpresi e sono scappati, portando via alcuni oggetti. Il bottino è ancora in corso di quantificazione.

Lunedì era stato messo un altro furto a casa del portiere dei rossoblù Lukasz Skorupski, anche in questo caso degli accertamenti si sono occupati i carabinieri. Da una prima stima, il bottino, costituito da effetti personali e oggetti di valore del calciatore, ammontava a circa 50mila euro.

Il difensore su Instagram

«Volevo sensibilizzare tutti i miei colleghi a stare in guardia contro i furti in casa che stiamo subendo. Fortunatamente non c’era nessuno a casa, ma molti di noi, mentre siamo in campo, hanno mogli e figli a casa e potrebbero essere in pericolo. Teniamo sempre alta la guardia. Non diamogliela vinta», così il difensore su Instagram.

© RIPRODUZIONE RISERVATA