Attacco a Londra, turista salta nel Tamigi per evitare il suv dell'attentatore: era in vacanza con il fidanzato

Giovedì 23 Marzo 2017 di Federica Macagnone

Qualcuno l'ha vista cadere nella acque gelide del Tamigi. Un altro testimone ha raccontato di averla vista saltare nel fiume per evitare di essere falciata nella corsa folle del suv in direzione de Parlamento. Altri ancora hanno visto il suo corpo galleggiare. Se sia stata una reazione repentina per salvarsi o sia stata sbalzata in acqua dall'auto impazzita è ancora al vaglio degli investigatori. È certo che quella donna che cade dal Westminster Bridge è uno dei filmati simbolo di quei cinque minuti di terrore vissuti all'ombra del Big Ben.
 

 

La vittima, secondo quanto riferiscono i media rumeni, è Andreea Cristea, architetto 29enne in vacanza a Londra per festeggiare il compleanno del fidanzato Andrei Burnaz, un ingegnere. I due erano sul ponte quando l'auto è piombata sulla folla.
 

Come si vede nelle immagini registrate da una telecamera di sicurezza, una persona precipita nel Tamigi mentre sul ponte esplode il caos. «Stavo camminando sul ponte verso South Bank quando mi sono ritrovato davanti a dei corpi stesi a terra - ha raccontato Steve Voake, 55 anni - Nel Tamigi ho visto una donna che galleggiava». E non è il solo. In pochi attimi il centralino della polizia viene intasato di telefonate per segnalare la presenza di un corpo nel fiume.

Alle 15.29, nove minuti dopo l'inizio della carneficina, la donna è stata salvata. «Una donna è stata recuperata nei pressi del Westminster Bridge - ha reso noto il portavoce delle autorità portuali - È è viva, ma è stata sottoposti a un trattamento medico urgente sul molo vicino». La donna è ricoverata in ospedale dove sta lottando per la vita, mentre il fidanzato se l'è cavata con una frattura al piede.

«Secondo le informazioni a nostra disposizione, la donna recuperata nel Tamigi è Andreea Cristea - ha detto Paul Ciocoiu, portavoce del ministero degli Affari esteri - Siamo in contatto con i parenti ma non sappiamo qundo arriveranno a Londra. Se la famiglia avrà la necessità dell'assistenza del Consolato, il ministero sarà pronto per fornirgliela».

 

Ultimo aggiornamento: 24 Marzo, 08:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La volpe sfrattata dai topi

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma