Stagione balneare buona la prima per spiagge e ristoranti del litorale pontino

Stagione balneare buona la prima per spiagge e ristoranti del litorale pontino
di Rita Cammarone
4 Minuti di Lettura
Lunedì 16 Maggio 2022, 09:50 - Ultimo aggiornamento: 11:07

Presenze turistiche in provincia di Latina: buona la prima. Il sole del fine settimana ha incoraggiato gite fuoriporta su tutto il litorale, facendo registrare sabato il pienone sulle spiagge e ieri nei ristoranti. Tutto esaurito anche al Giardino di Ninfa, preso d'assalto da quattromila visitatori nel week end.


LIDO DI LATINA
«Sabato sembrava Ferragosto - ha commentato Gianluca Boldreghini dell'hotel Fogliano-New Life sul lungomare di Latina - è stato bellissimo, finalmente è partita la stagione estiva». Il bel tempo ha favorito i primi bagni alla Marina di Latina, ancora non perfettamente pronta per affrontare la stagione balneare. «Siamo in fase di allestimento dello stabilimento. Abbiamo ombrelloni che devono essere fissati con la trivella», ha affermato ieri Sergio Caianello del Tulum, al lido per seguire i lavori. «Di gente sulla spiaggia ce ne è abbastanza. Un buon segno, c'è voglia di tornare alla vita pre-Covid».
Al lavoro anche Gianluca Di Cocco, con il ristorante di famiglia Made in Italo e per la prossima apertura di due attività estive, il ristorante cocktail bar presso il lido Nausicaa e il Tropicana poco più a sud del lungomare. «Il movimento c'è, i bagnanti che prendono il sole sull'asciugamano anche. Peccato le spiagge ancora sporche, la pulizia è prevista soltanto dal primo giugno», ha detto il ristoratore chef, che è anche consigliere comunale.


SABAUDIA
Lidi più organizzati a Sabaudia, ma non al 100%. Anche tra le mitiche dune non tutte le attrezzature sono pronte. «Stiamo finendo di allestire il lido dice Lucianino del Salgueiro ma posso dire che non ho mai lavorato così tanto nel mese di maggio come in questi due giorni. Spero che la tendenza sia questa per tutta l'estate. Bene anche le prenotazioni, ho quasi tutto pieno, anche se ho dovuto ritoccare le tariffe aumentandole di un euro per via dell'inflazione». «E' stata una buona riapertura affermano dallo stabilimento Le Streghe di Sabaudia Ieri (sabato, per chi legge) c'era più gente di oggi. Ma il movimento c'è tutto, speriamo si mantenga così per l'intera stagione». Dal vicino Saporetti, a Torre Paola, sabato tutti sotto l'ombrellone e ieri al ristorante. Alle 13 erano già tutti a tavola. Qualcuno ha mantenuto un posto al sole, anche vestito, mentre sulla strada è entrata in scena la solita caccia al parcheggio e il solito caos in serata al momento del rientro.

SAN FELICE CIRCEO
Sul lungomare di San Felice Circeo, il titolare dello stabilimento balneare L'Ancora ieri ha potuto dedicarsi interamente ai fornelli. «Oggi c'è più vento di ieri ha spiegato Sergio De Prosperi - quindi in spiaggia, dove abbiamo mantenuto il distanziamento anti-Covid tra un ombrellone e l'altro, c'è meno gente di sabato, ma abbiamo il tutto esaurito per il pranzo. Sto preparando una grigliata di pesce e cozze alla brace, una specialità nostra». Anche al vicino lido Europa Beach, il titolare Paolo Lucci, ha preferito mantenere il distanziamento anti Covid tra un ombrellone e l'altro. «In questo fine settimana abbiamo lavorato bene, inaspettatamente. Non stiamo ai livelli pre-pandemia ma non ci possiamo lamentare. L'auspicio è che mantenga il clima: tutto dipende dal tempo per l'avvio vero e proprio della stagione».

All'ombra del promontorio anche gli albergatori non possono lamentarsi. Tutto esaurito all'Hotel Maga Circe: «E' l'effetto del primo caldo» sostiene la titolare della struttura a quattro stelle Antonella Di Genua. Dal suo albergo il colpo d'occhio è fantastico: in primo piano turisti a bordo piscina a prendere la tintarella e sullo sfondo le spiagge del Circeo che si allungano verso Terracina. La foschia, ieri mattina, non è riuscita a coprire gli ombrelloni aperti. «Questo week end ci soddisfa, abbiamo avuto il sold out. Ma bisogna rimanere con i piedi per terra e capire quanto influirà l'aumento delle bollette sull'umore dei nostri clienti». Incoraggianti anche le presenze nel vicino albergo a tre stelle La Conchiglia sul mare, aperto al momento solo di sabato e domenica: «Con il ristorante abbiamo lavorato bene e dalla prossima settimana apriremo anche il venerdì, perché la gente inizia a girare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA