In agosto meglio corsi o lavoro ai giovani non piace la vacanza

di Valeria Arnaldi
ROMA Corsi di formazione, lavoretti, piccole attività per arrotondare le entrate, fare esperienza e arricchire il curriculum. Altro che riposo, è un agosto decisamente impegnato quello che stanno vivendo i giovani italiani. Solo il 21% - quindi due su dieci - dedicherà tutto il mese al relax. Ed è appena il 23% a sentire necessità di andare al mare.  Per gli altri la città va bene. Anzi, può essere addirittura meglio: un ragazzo su due, il 51%, è disposto a restarvi pur di trovare...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 13 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:50

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-08-13 09:46:41
Indubbiamente questi giovani sono da ammirare. Rammento loro però che l'estate è il periodo migliore per riposare e recuperare le energie spese in inverno. A che serve svolgere una picola attività per arrivare ai mesi invernali più stanchi di prima? Va bene qualche lavoretto, ma andate anche a prendere il sole al mare e a fare i bagni, oppure andate in montagna a chi piace, che sicuramente ne gioverà la vostra salute.
2018-08-13 09:00:14
invece, ai figli di papa' e mamma', piace fare le vacanze tutto l'anno, mantenuti dai "populisti" e contornati da facili donnine. Purtroppo, questa era la liberta' di cui bramavano i loro famosi nonni liberatori di un male, di cui... con la fine del fascismo, ne crearono un'altro, piu' iniquo e immorale, innanzi tutto, come si fa la "spartizione dei pani" in una "libera faziosa democrazia", sostenuta da un popolo diviso di creduloni fessacchiotti.
2
  • 5
QUICKMAP