Tornano le volpi al Muro del Pianto come nella profezia raccontata dal Talmud

Friday 9 August 2019 di Giampiero Valenza

Le volpi tornano lungo il Muro del Pianto di Gerusalemme, lì dove sorgeva il Tempio. A dozzine, negli ultimi tre giorni, sono entrate ed uscite nelle prime ore del mattino e sono state viste giocare. Questa è, in sostanza, la stessa scena che è stata riportata nel Talmud, uno dei testi sacri dell’ebraismo, dove si racconta di volpi che entrano nel Tempio distrutto per la prima volta dai Babilonesi e poi dai Romani. E la profezia di Uria sulla distruzione, raccontata dal profeta Michea, sarebbe seguita dall’altra profezia collegata, quella della ricostruzione, raccontata da Zaccaria.

Cisgiordania, ucciso a coltellate un soldato israeliano: la Jihad islamica esulta

Secondo quanto narra il Talmud, i rabbini si sarebbero messi a piangere davanti allo scenario di devastazione dopo la distruzione del tempio, con le volpi che avrebbero preso il sopravvento del luogo sacro. Tutti i rabbini disperati davanti alla scena, tranne uno, Akiva, che si mise a ridere. Ciò perché, secondo Akiva (capo dei più saggi, che poi venne martirizzato e ucciso dai Romani) si avvererà anche la profezia di Zaccaria. Dunque, dopo le volpi per Gerusalemme ci sarebbe una rinascita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani