Sparatoria a scuola, poliziotto apre il fuoco contro uno studente

Lunedì 2 Dicembre 2019
Sparatoria a scuola, poliziotto apre il fuoco contro uno studente
Ancora una sparatoria in una scuola degli Stati Uniti, ma questa volta a esplodere i colpi non è stato uno studente, bensì una guardia armata. Un agente responsabile della sicurezza (school resource officer) in una scuola superiore di Waukesha, nel Wisconsin, ha aperto il fuoco contro uno studente di 17 anni armato di pistola. Il ragazzo, a quanto pare, non aveva ubbidito all'agente che gli aveva ordinato di deporre l'arma.

L'episodio è avvenuto alle 10 del mattino: lo studente è entrato a scuola, la Waukesha South High School, con un arma, e un altro studente ha denunciato la cosa all'agente della sicurezza. A quel punto - ha spiegato la dirigente scolastica Terry Schuster - la guardia ha intimato al ragazzo di consegnargli la pistola, ma il 17enne «non ha rispettato l'ordine
». Tutti gli studenti e i docenti nel frattempo si erano chiusi a chiave nelle classi, seguendo le procedure di sicurezza che ormai sono consolidate nella maggior parte delle scuole statunitensi. I testimoni riferiscono di aver sentito tre spari.

Non ci sono dettagli su quanto avvenuto dopo che era scattato l'allarme, si sa solo che è intervenuta la polizia e che alla fine lo studente è stato arrestato. Non è stato reso noto il tipo di arma di cui era in possesso, non si conoscono le sue condizioni di salute. Dopo 20 minuti, è suonata la sirena che annunciava il cessato allarme, e la voce del responsabile della sicurezza all'altoparlante ha invitato tutti a restare ancora nelle classi. Alle 11,15 studenti e insegnanti hanno ricevuto il permesso di uscire dalla scuola.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma