GIUSEPPE CONTE

Conte ed Erdogan d'accordo: «Sì al cessate il fuoco in Libia»

Lunedì 13 Gennaio 2020
1

«Apprezziamo gli sforzi da parte italiana per raggiungere l'obiettivo» del cessate il fuoco «permanente» in Libia. Lo dice il presidente turco Recep Tayyip Erdogan al termine del colloquio con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. «È un grande piacere avere come ospite il caro amico Conte: da quando ha preso l'incarico siamo in stretto contatto. Oggi ho avuto modo di conversare a lungo con lui: abbiamo anche fatto un pranzo di lavoro», aggiunge.

Libia, Haftar e Serraj: faccia a faccia da Putin. Atteso anche Erdogan
 

«Abbiamo condivido con il presidente Erdogan l'urgente necessità di porre fine all'escalation sul terreno per garantire un cessate il fuoco duraturo. L'iniziativa, la dichiarazione russo-turca va in questa direzione e auspico che rappresenti una concreta finestra di opportunità per ridare slancio al confronto pacifico sotto l'egida dell'Onu». Lo ha detto il premier Giuseppe Conte nella conferenza stampa ad Ankara dopo l'incontro con il presidente turco Erdogan.

«In queste ore -ha sottolineato- sono a Mosca le delegazioni libiche chiamate a sottoscrivere la tregua: noi dobbiamo lavorare tutti per questo obiettivo comune in modo coordinato» e «dobbiamo assicurare un risultato duraturo» perché «il cessate il fuoco può risultare una misura molto precaria se non inserita in un più ampio e collettivo sforzo della comunità internazionale volto a garantire unità, stabilità, sovranità alla Libia. Per questo abbiamo condiviso entrambi l'assoluta opportunità che si acceleri sul processo di Berlino.

Ultimo aggiornamento: 14 Gennaio, 08:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sui bus e la metro di Roma le voci parlano strano: fermate “Gnogno” e “Megabyte 1”

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma