Lesbo, trovato albero pietrificato vecchio 20 milioni di anni, perfettamente conservato

Giovedì 25 Febbraio 2021
Lesbo, trovato albero pietrificato vecchio 20 milioni di anni, perfettamente conservato

Nell’isola greca di Lesbo esiste una celebre foresta fossile, pietrificata, dichiarata da tempo monumento naturale protetto. Ma non era mai stato ritrovato un simile albero vecchio di milioni di anni, intatto, con ancora le foglie attaccate ai suoi rami. 

Terremoto Grecia e Turchia: forte scossa di 5.2 nel Mar Egeo, paura sulle isole e sulla costa

Quando Nilolas zouros - racconta il Guardian - trovò questo tronco di quasi venti metri, con tanto di radici e foglie, non credeva ai suoi occhi. In 25 anni di scavi nell’area, non aveva mai visto niente di simile. «Quest’albero è unico - ha detto al giornale inglese  - scoprire un esemplare così completo e in condizioni così eccellenti, è un evento unico. E trovare poi tanti altri alberi pietrificati, in un singolo scavo, è stato incredibile». 

 

 

Lesbo è tristemente nota per gli sbarchi dei migranti, per lo più provenienti dalle zone in guerra del Medio Oriente. Ma nella parte occidentale di quest’isola dell’Egeo nordorientale, famosa per avere dato i natali alla poetessa Saffo, si trova una foresta pietrificata che è diventata patrimonio protetto dall’Unesco, e che è unica nel suo genere. 

La foresta è il prodotto di successive eruzioni vulcaniche, che hanno sepolto gli alberi sotto uno spesso strato di lava e di cenere tra 17 e 20 milioni, provocandone la fossilizzazione. 

Zouros, che guida il Museo di Storia Natuale di Sigri, lavora da decenni in quest’area. «Più scaviamo, e più capiamo gli ecosistemi del passato», ha spiegato. «Le prime foreste che conosciamo erano un tipo di vegetazione subtropicale, molto diversa dalle specie mediterranee che vediamo oggi a Lesbo».

 

 

Gli scavi, condotti da un team di 35 persone lungo la strada che congiunge i paesi di Sigri e Kalloni, hanno svelato 15 siti ricchi di resti fossili. La scoperta dell’albero delle meraviglie è stato un caso dovuto alla fortuna. Mentre stavano asfaltando la strada, gli operai hanno notato un ramo che sbucava dal terreno, e hanno bloccato i lavori. Ora, Zouros intende creare in quest’area uno straordinario museo a cielo aperto.

Proprio a Lesbo Aristotele lavorò a studi di zoologia che sono rimasti attuali e studiati nel corso di successivi duemila anni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA