Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Kim, schiaffo a Trump: la Corea del Nord abbandona il negoziato sul nucleare

Donald Trump e Kim Jong-un nel loro ultimo incontro lo scorso 30 giugno
2 Minuti di Lettura
Sabato 7 Dicembre 2019, 23:47
Il rappresentante all'Onu Kim Song ha annunciato così l'uscita della Corea del Nord dal negoziato sul nucleare con gli Stati Uniti: «Non abbiamo bisogno di colloqui interminabili con gli Usa ora e la denuclearizzazione è già uscita dal tavolo dei negoziati». Song ha aggiunto che il perseguimento da parte degli Usa di un «dialogo prolungato e sostanziale» è un «trucco che fa risparmiare tempo» a «beneficio dell'agenda politica domestica».
Song ha accusato l'amministrazione Trump di perseguire una «politica ostile» verso la Corea del Nord «nel tentativo di soffocarla». La sue accuse agli Usa sono contenute in una dichiarazione che è una risposta alla recente condanna da parte di sei paesi europei dei tredici lanci di missili balistici di Pyongyang dallo scorso maggio. Accuse che arrivano mentre sembrano affievolirsi le prospettive di un riavvio dei negoziati con gli Usa sul nucleare. Trump ha reagito mostrandosi piuttosto prudente: «Lui sa che ho un'elezione davanti
» ha commentato, riferendosi a Kim Jong-un. «Non penso che voglia interferire ma dovremo vedere. Penso che voglia vedere accadere qualcosa. La relazione è molto buona ma c'è qualche ostilità, non c'è dubbio al proposito».
© RIPRODUZIONE RISERVATA