Il 2021 della moda, da Lady Gaga ai Maneskin: ecco i 10 momenti più fashion dell'anno

Nell'anno del ritorno delle sfilate e dei red carpet ecco la classifica di tutto ciò che non dimenticheremo

Il 2021 della moda, ecco i 10 momenti più fashion dell'anno agli sgoccioli da Lady Gaga ai Maneskin
di Costanza Ignazzi
5 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Dicembre 2021, 10:00 - Ultimo aggiornamento: 2 Gennaio, 07:44

Il 2021 non ci avrà regalato la fine del Covid come speravamo, ma qualche momento fashion degno di nota sì. Dal ritorno in grande stile delle sfilate in presenza (Gucci a Los Angeles, Valentino e Dolce&Gabbana a Venezia solo per dirne alcune) agli appuntamenti modaioli come il Met Gala passando per i matrimoni scenografici, ecco la classifica dei momenti che ci hanno fatto sognare per chiudere l'anno - letteralmente - in bellezza. 

Festival e red carpet sono stati in prima linea nel regalarci outfit degni di nota, ma anche i concerti quest'anno si sono difesi bene. Difendersi dalle fan invece è praticamente impossibile per Damiano David dei Maneskin, proclamato icona fashion dell'anno, che non si è spaventato davanti a quasi nulla, né il nudo semi-totale (andatevi a guardare i suoi auguri di Natale su Instagram) né i look gender fluid: uno su tutti il completo con reggicalze firmato Gucci agli MtvEma. E i Cugini di Campagna muti.

Damiano dei Maneskin icona del 2021, è lui l'influencer dell'anno secondo Stylight

Le icone dell'anno

Tanto per restare in tema di moda no gender, se esistesse un film chiamato "un outfit per due" i protagonisti sarebbero Gwyneth Paltrow e Achille Lauro, che hanno sfoggiato entrambi un completo di velluto Gucci dell'epoca Tom Ford rielaborato da Alessandro Michele. Lo stesso completo che aveva indossato agli Mtv Music Awards del '96, Gwyneth lo ha rimesso (con una camicia identica, peraltro) alla sfilata di Los Angeles, finendo un po' ovunque su Instagram, mentre Lauro lo ha scelto per il suo One night show a Milano nel corso del quale ha realizzato un'opera NFT con il proprio battito cardiaco. 

Achille Lauro: «Sono fidanzato da tanti anni». Chi è Francesca, la misteriosa ragazza del cantante

L'icona del 2021 al femminile? Per i CFDA Fashion Awards è stata Zendaya. L'attrice americana conosciuta in Italia soprattutto per Euphoria, modello della Generazione Z, volto di brand del calibro di Lancome e Bulgari, ha praticamente spopolato su tutti i red carpet solcati, da quello di Spiderman con un Valentino a trama di ragnatela, alla cerimonia del Pallone d'oro con un Roberto Cavalli-scultura di 20 anni fa. Ad essere spopolare però è stato sicuramente l'abito nude indossato per il red carpet del film "Dune" a Venezia: un Balmain degno di tale nome. 

I red carpet del cinema

Sempre a Venezia, un altro momento indimenticabile è stato il ritorno in grande stile della coppia made in 2000 Jennifer Lopez e Ben Affleck tra un giro in barca, un bacio appassionato e un look total white firmato Georges Hobeika da non sottovalutare perché lo stilista è noto per i suoi abiti da sposa (e tutti giù a gridare "matrimonio in vista"). Ma il film più atteso dell'anno, House of Gucci, prima di essere bocciato da ogni dove ci ha regalato dei momenti di vera Moda maiuscola con Lady Gaga in giro per l'Europa fasciata in abiti da urlo. Ne ricorderemo uno: quello della prima a Milano con l'abito rosso con bustino (allerta tendenza) firmato Versace. 

Gwyneth Paltrow da Gucci indossa il modello di 25 anni fa: da JLo alle figlie di Angelina Jolie gli abiti cult "ritornano"

Mentre da Londra a Roma hanno avuto il loro momento di gloria anche Angelina Jolie e le figlie Shiloh e Zahara, che hanno accompagnato la madre per il tour promozionale di The Eternals "saccheggiando" il suo guardaroba come nelle migliori famiglie e riadattando gli abiti alla loro età. È l'upcycling, baby, pratica sostenibile cara a chi ha a cuore l'ambiente ma non dimentica le tendenze.

Controcorrente

Perché anche la moda può servire a far maturare consapevolezze, come ha fatto Lila Moss, figlia di Kate, salendo in passerella per Versace e Fendi a Milano con il patch per il diabete in bella vista. La ragazza, 19 anni, soffre di diabete mellito di tipo 1 e non ha paura di mostrarlo: un passo importante per normalizzare la malattia che troppe volte viene considerata un'onta da nascondere.

Kate Moss, la figlia Lila in passerella per Versace con il sensore per il diabete in vista: «Normalizziamo la malattia»

Chi invece si è davvero "nascosta" (per essere meglio notata, ovviamente) è stata Kim Kardashian, che si è presentata al Met Gala con il volto coperto da passamontagna e fasciata in calzamaglia, mini abito e guanti tutto total black. Irriconoscibile se non fosse per la lunga coda di cavallo (da nn confondere con Kim Petras, che era vestita proprio da cavallo). 

Nozze da sogno

Per il capitolo matrimoni in grande stile invece troviamo quello di Ivy Getty, ereditiera della mitica famiglia, che ha detto sì al fidanzato fotografo lo scorso novembre e, nel corso dei festeggiamenti durati tre giorni, ha sfoggiato ben due abiti Maison Margiela: il primo, quello della cerimonia, intarsiato di specchi. Da un'ereditiera a una testa coronata, chiude l'anno in bellezza Kate Middleton con il maglione di Natale (firmato Miu Miu, non come quelli che compriamo noi da Primark) da buona principessa del popolo ma non troppo. E Buon 2022 a tutti.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA