Damiano dei Maneskin icona del 2021, è lui l'influencer dell'anno secondo Stylight: la classifica da Britney a Jennifer Lopez

Secondo il Fashion report di Stylight sono 10 le personalità che hanno influenzato i trend dell'anno e la percezione della bellezza

Damiano dei Maneskin icona del 2021, è lui l'influencer dell'anno secondo Stylight: la classifica da Britney a Jennifer Lopez
di Costanza Ignazzi
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 8 Dicembre 2021, 11:15 - Ultimo aggiornamento: 22:18

Damiano David icona 2021. È il frontman dei Maneskin ad aver dettato le tendenze di quest'anno ormai agli sgoccioli secondo il Fashion recap di Stylight, che ha messo in fila nel suo report di fine anno le dieci personalità che hanno fatto breccia e influenzato trend e percezione estetica tra musica, spettacolo, moda e social. 

Google trends, Green pass, Carrà e Classroom: ecco le parole più cercate nel 2021

Maneskin, la nonna di Victoria: «A 15 anni ha visto la madre morire. Per tre mesi ha vegliato su di lei»

Il leader dei Maneskin e il ruolo di sex symbol

Amato, seguito, imitato dai ragazzini e ammirato (diciamo così) da rappresentanti di tutte le età, Damiano insieme alla sua band ha vinto un po' tutto ciò che c'era da vincere, ha suonato sul palco dei Rolling Stones con tanto di selfie con Mick-leggenda-Jagger ed è diventato uno dei volti di Gucci, che firma i suoi look "fluidi" con buona pace dei Cugini di Campagna. Perché così hot? «Perché sono italiano», canta in "Mamma mia": e in effetti ormai è lui il sex symbol tricolore per eccellenza, con 4,9 milioni di followers su Instagram, bello e maledetto tra eyeliner e calze a rete. 

La classifica 

Al secondo posto, insieme al revival Y2K, è tornata lei: Britney Spears, che continua a indossare con nonchalance jeans vita bassa e i capelli ossigenati proprio come fosse il 2001. L'hashtag #FreeBritney è stato uno dei più usati sui vari social e alla fine la cantante ha vinto la battaglia legale contro il padre, riacquistando la propria libertà (e un bel po' di notorietà) dopo più 13 anni di interdizione. 

Le icone delle serie tv

Dalla musica alla tv, il primo titolo che ci viene in mente è Squid Game: al terzo posto la protagonista femminile della serie coreana diventata cult è Ho Yeon Jung, modella coreana classe 1994 passata in un batter d'occhio da semi sconosciuta a it-girl e musa di Louis Vuitton, che l'ha voluta come volto ufficiale. E rimanendo in tema Netflix al settimo posto troviamo una coppia reale (no, non Harry e Meghan): il Duca e la Duchessa di Hastings della serie Bridgerton che con i loro alti e bassi amorosi hanno fatto sognare a tutti una vita sentimentale ambientata nell'Ottocento. Non poteva mancare poi il novello Lupin Omar Sy, uomo dell’anno 2021 per GQ Germania: l'attore francese ha saputo dare una veste nuova al classico personaggio che i Millennial ricordano perlopiù per un cartone animato giapponese. Non solo: parla di razzismo, vita nelle banlieue e lancia catene d'amore su Instagram. 

 

I personaggi

Tra gli altri, nomi dello sport come la ginnasta Simone Biles, che quest'anno ha sollevato il velo sugli aspetti più bui della competizione agonistica, lo Spiderman Tom Holland ma anche Gigi Hadid, la top che ha dimostrato di poter tornare in passerella anche con un corpo lievemente cambiato a causa della maternità e di dare poco peso alle critiche. Ma la menzione a parte, all'ottavo posto, è tutta per JLo, che nel 2021 dei suoi 50 anni è più che mai è giovane, bella, innamorata (del suo fidanzato di gioventù Ben Affleck) e torna prepotentemente tra le icone dell'anno, ammesso che se ne sia mai andata. Se non è ispirazione questa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA