Emma protagonista di una campagna istituzionale contro la discriminazione femminile

Martedì 17 Novembre 2020 di Valentina Venturi
Emma Marrone e la campagna di Lines contro la discriminazione femminile

Emma Marrone invita a “fare un passo avanti” per ribellarsi alle discriminazioni e agli stereotipi, che troppo spesso, diventano giustificazioni per azioni di violenza nei confronti delle donne. In Italia le donne rappresentano il 51,3% della popolazione, percentuale che tende ad aumentare nelle fasce di età dai 40 anni. Eppure il tasso di partecipazione femminile al mondo del lavoro è limitato (56,1% tasso di occupazione femminile) rispetto agli uomini (76,8%). 

“Sei donna, cosa vuoi capirne tu?”, “O fai i figli o lavori”, “Vestita così se l’è cercata”, sono alcune tra le frasi che è capitato di sentirsi rivolgere direttamente o indirettamente almeno una volta nella vita. Partendo da queste considerazioni Lines ha dato vita a uno spot istituzionale, nato in collaborazione con l’agenzia Armando Testa, contro la discriminazione di genere. E la cantante Emma Marrone ne è la testimonial.

«Pensiamo che Lines - dichiara Ione Volpe, Associate Marketing Director di Fater spa, l’azienda che produce le protezioni igieniche Lines - abbia il dovere di portare avanti il messaggio della lotta agli stereotipi, un tema importante in cui crediamo, per contribuire fattivamente al miglioramento della società. Con questa campagna, vogliamo far conoscere alle donne l’impegno di Lines con azioni concrete e meritare la loro fiducia anche per i valori che sosteniamo». 

Per sostenere il tema della lotta alle discriminazioni, nei prissimi mesi sono in programma due iniziative: insieme a "WeWorld", l'organizzazione che opera in Italia ed in 27 Paesi nel mondo per difendere i diritti dei bambini e delle donne garantendo istruzione, salute e protezione da violenze e abusi, Lines prevede l’apertura di uno “Spazio Donna” a Bologna nel 2021 e un sostegno di quelli già esistenti nei quartieri più difficili di Roma, Napoli e Milano e Cosenza. 

 

Nelle scuole medie inferiori e superiori tramite Lines da novembre ha avuto inizio il progetto "Domande Scomode @School", ideato per abbattere gli stereotipi e creare una cultura della parità di genere partendo dai più giovani, per costruire un futuro più equo. I materiali multimediali sono disponibili per i docenti sulla piattaforma www.scuola.net e per gli studenti sulla piattaforma www.domandescomodeatschool.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA