Svizzera, blocco tra donne evangeliche e cattoliche per le elezioni: «votate solo candidati che sostengono la parità tra i sessi»

Mercoledì 18 Settembre 2019

In vista delle elezioni federali in Svizzera le donne protestanti e quelle cattoliche hanno dato vita ad un cartello per sollecitare l'elettorato femminile a votare compatto. Le Donne evangeliche in Svizzera (EFS) e l'Unione delle donne cattoliche (SKF) hanno rivolto un chiaro appello a sostenere solo candidati che promuovono l'uguaglianza e la parità tra donne e uomini e altri valori che sono considerati fondamentali. «È importante che le donne facciano sentire la propria voce in occasione delle elezioni federali del prossimo 20 ottobre», ha affermato la presidente SKF Simone Curau-Aepli.
Le donne svizzere che vogliono scioperare contro le discriminazioni ora minacciate di licenziamento
«Vogliamo un clima politico che permetta di sviluppare soluzioni costruttive per affrontare le molte sfide con cui è confrontata la nostra società», ha aggiunto Gabriela Allemann, presidente dell'EFS. Tra i problemi più scottanti, Allemann segnala la promozione dell'uguaglianza trai sessi, la lotta contro la povertà e l'esclusione, la protezione dell'ambiente e la costruzione della pace.
In Svizzera le donne protestano perchè è permesso licenziare le neomamme nelle prime 16 settimane
Tutte le donne svizzere in sciopero il 14 giugno, serve uguaglianza (anche nelle chiese)
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA