CORONAVIRUS

Francesca Modugno: «Diecimila idee per ripartire, la piattaforma dove si raccolgono e si regalano soluzioni per la fase 2»

Domenica 19 Aprile 2020 di Maria Lombardi

Diecimila idee per ripartire. Da condividere e regalare, perché le idee sono più prezione che mai quando c'è da reinventarsi la vita. Come tornare a fare la spesa in sicurezza? E prendere un taxi senza l'ansia del virus? Organizzare eventi o semplicemente andare al ristorante? La nuova normalità è tutta da immaginare e allora via alla sfida: 10mila idee da raccogliere in 10 giorni, entro il 25 aprile, per il rilancio dell'economia post Covid-19. «Ci siamo chiesti tra colleghi e amici, nelle nostre call di condivisione: come possiamo essere utili in questa situazione?», Francesca Modugno, è una consulente di Innovation Management, lavora a Roma. «Le grandi aziende avranno più risorse per ripartire, ma le piccole e medie si troveranno in difficoltà. Dovranno cavarsela da sole». Così in un paio di giorni è nata la piattaforma "Idea sospesa.it” dove chiunque può proporre un suggerimento per aiutare la piccola economia, dai trasporti, ai negozi, all'ospitalità e all'artigianato. «Un'iniziativa open, chiunque può offrire sulla piattaforma gratuitamente  la sua soluzione concreta rinunciando a qualsiasi diritto. E chiunque può prenderla, non c'è alcun scopo di lucro. Siamo convinti che le idee più vengono copiate e maggior valore hanno».

Coronavirus, fase 2: come ripartiremo, dal jogging libero ai trasporti: i cinema resteranno chiusi

Coronavirus, Zaia: «Chiudere le regioni? È Sud contro il Nord». Veneto, 243 nuovi positivi

Riapertura ai primi di maggio, la Regione tratta con Governo e sindacati

Al laboratorio di idee lavorano, oltre Francesca, Augusto Fazioli (il promotore), Nicola Papaleo, Ezio Marinato, Paolo Barone. «Sono già arrivate delle proposte interessante», racconta Francesca Modugno. «Il furgoncino di quartiere, ad esempio, che smista le ordinazioni e gestisce le consegne a domicilio nella stessa zona. O i cerchi gialli disegnati sull'asfalto davanti a negozi e supermercati per mantenere le distanze in fila. E ancora: amuchina e guanti sui taxi con sponsor,  drive-in per tornare a guardare i film all'aperto, fasce orarie per la colazione negli alberghi. Tutte idee lasciate nella piattaforma che chiunque può copiare in modo gratuito. Il termine della sfida è il 25 aprile, le idee più votate saranno rese pubbliche sui social e con lettere alle istituzioni e associazioni di categoria. Ma la piattaforma resterà attiva anche dopo il 25 aprile. Tutti possono avere delle idee, facciamo in modo di farle arrivare a più persone possibili».
 

Ultimo aggiornamento: 20 Aprile, 10:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA