CORONAVIRUS

#iorestoacasa, Il Messaggero lancia il contest fotografico: la vita ai tempi del Covid-19

Martedì 7 Aprile 2020 di Filippo Bernardi
1

C'è Fabio, il runner che ha corso 40 chilometri intorno al tavolo. Ci sono Livio e Giulia che con la fantasia hanno trasformato la terrazza in una barca pronta a salpare lontano dal virus, con la tenda da sole a far da vela e una ruota di bicicletta come timone. E poi Teresa e Maria, le vicine di casa: uno spago da balcone a balcone per condividere il caffè la mattina. Ci sono i libri da cominciare o ricominciare, rileggere o riscoprire. Lo yoga in salotto, sui tetti, le videochat; il pc sul tavolo della cucina, il telelavoro, il gatto in agguato, il cane che piange perché vuole uscire e i figli da tenere sott'occhio. La scuola a distanza: genitori che si improvvisano docenti e docenti costretti a diventare informatici. Tante storie. Storie di fatica, solitudine, orgoglio, dignità, affetti, amore, amicizia, speranza. I social network hanno reso naturale condividerle: diventano video o semplici scatti. Istantanee felici di una quarantena che almeno per qualche minuto al giorno mette alla prova tutti, anche gli ottimisti più irriducibili.

Il Messaggero, per testimoniare la vicinanza ai suoi lettori in un momento così difficile, ha deciso di lanciare il contest fotografico #Iorestoacasa, la vita casalinga ai tempi del Covid-19. Anziché condividerle su facebook o Instagram, o magari scegliendo le vostre preferite tra quelle che avete già condiviso, mandateci fino a un massimo di quattro foto della vostra quarantena. Insieme costruiremo un grande album e le immagini saranno pubblicate su una pagina web dedicata del Messaggero.it attiva da domattina dove sarà anche possibile votare il vostro scatto preferito. 

Le regole da seguire sono poche e ovvie: niente minori in foto, niente pubblicità, niente nudo (QUI il regolamento completo). Le immagini si potranno caricare direttamente sulla pagina web del contest fotografico #iorestacasa a partire dall'8 aprile 2020 e fino al 22. Dal 23 aprile al 7 maggio potranno essere votate. Un modo per sentirci tutti più vicini soprattutto in un momento di festa come quello della Pasqua. Un modo per ribadire, nella maniera più «social» possibile #iorestoacasa.

Continua, inoltre, la raccolta fondi lanciata dal Messaggero in sostegno del Policlinico Agostino Gemelli e all’Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani, in prima linea nella lotta al Coronavirus. 

Ultimo aggiornamento: 16 Aprile, 12:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani