Bambino di 2 anni investito sulle strisce da un pirata della strada a Brescia: è in coma

Martedì 10 Dicembre 2019
1
Bambino di 2 anni investito sulle strisce da un pirata della strada: è in coma

Come spesso accade in momenti così tragici, tutti si sono fermati, ma non lo ha fatto chi ha provocato l' incidente, che ha fatto perdere le proprie tracce dileguandosi a tutta velocità nel traffico del mattino. E lasciando sulla strada un bambino di due anni, investito da un'auto mentre era sul passeggino spinto dalla madre. Ora il piccolo è in coma, all'ospedale di Bergamo, e le sue condizioni per i medici sono critiche.  accaduto questa mattina a Coccaglio, nel Bresciano, in via Achille Grandi, la strada provinciale del paese, con madre e figlio piccolo, che erano appena usciti di casa e stavano attraversando sulle strisce pedonali, quando un'auto li ha investiti.

Roma, investe uomo mentre fa jogging: è grave. L'automobilista aveva patente scaduta da 6 anni


La donna è stata sfiorata, mentre il piccolo è stato sbalzato dal passeggino e scaraventato violentemente sull'asfalto, pare secondo i primi rilievi a diversi metri di distanza rispetto al tratto di strada dove è avvenuto l' incidente. «È stata un'auto piccola e di colore scuro» ha detto subito la madre del bambino, che parla molto poco l'italiano. La donna è stata immediatamente raggiunta dal marito, che ha tradotto per la moglie mentre il bambino riceveva i primi soccorsi. La famiglia abita in una palazzina che si affaccia proprio sulla strada provinciale teatro dell'investimento, avvenuto in un momento di massima concentrazione di traffico da un senso e dall'altro di marcia. Sono stati i passanti a lanciare l'allarme poco dopo le 8.30 e a soccorrere per primi la madre e il bambino.

La donna non ha riportato ferite, mentre il bimbo è stato trasferito in elisoccorso all'ospedale di Bergamo, dove è ricoverato in coma a causa di un grave trauma cranico. Le sue condizioni sono critiche. Le indagini sono affidate ai carabinieri di Chiari, che stanno visionando i filmati delle telecamere di sicurezza installate sulla strada per cercare di individuare il responsabile dell'investimento, che non si è fermato a prestare soccorso. Il pirata della strada, secondo il racconto di alcuni testimoni, ha prima rallentato dopo l'investimento, per poi accelerare e scappare. Le forze dell'ordine ora sono alla ricerca di un'utilitaria che ha colpito il passeggino del bambino sbalzandolo ad almeno cinque metri di distanza, stando ai primi rilievi.

Guardando i video delle telecamere, installate a un semaforo di distanza dalle strisce pedonali teatro dell' incidente, carabinieri e polizia locale avrebbero individuato almeno una decina di vetture che potrebbero corrispondere a quella del pirata e stanno risalendo ai proprietari per capire quale effettivamente abbia travolto madre e figlio. Determinante è stato il racconto degli automobilisti, sia di quelli che hanno preceduto la vettura dell'investitore sia di quelli che arrivavano dal senso di marcia opposto, oltre che ovviamente alla testimonianza della madre della piccola vittima, per la quale la vettura che ha investito il suo bambino sarebbe piccola e di colore scuro. Fatti i dovuti riscontri, dunque, il pirata avrebbe le ore contate e andrà incontro a una denuncia per omesso soccorso.

Ultimo aggiornamento: 19:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA