Cassino, scappa dai cinghiali e si perde nei boschi. Turista messo in salvo dai carabinieri

Cassino, scappa dai cinghiali e si perde nei boschi. Turista messo in salvo dai carabinieri
di Vincenzo Caramadre
2 Minuti di Lettura
Giovedì 5 Agosto 2021, 09:09 - Ultimo aggiornamento: 14:21

Non solo devastazione all'agricoltura e pericoli per gli automobilisti, (solo negli ultimi giorni ci sono stati due incidenti causati dagli attraversamenti notturni), ora l'incontrollata presenza di cinghiali mette anche in fuga i turisti.

L'episodio è avvenuto martedì pomeriggio a Montecassino. Protagonista un ventiseienne, originario di Formia ma residente a Torino, arrivato nel cassinate per percorrere la via di San Benedetto.

Il giovane, mentre percorreva un sentiero in direzione dell'Abbazia, in località Monte Santangelo nel territorio di Villa Santa Lucia, si è trovato di fronte un branco di cinghiali. Una scena che lo ha subito messo in guardia, impaurito ha abbandonato il percorso segnalato dall'apposita cartellonistica ed ha perso l'orientamento. Nel giro di poco si è trovato solo nella boscaglia, senza più riferimenti per riprendere la strada diretta l'abbazia e quella di ritorno nel punto dove aveva parcheggiato l'auto.
 

Per fortuna aveva con sé lo smartphone ed era in un punto dove c'era segnale telefonico. Il turista ha chiamato il 112. Una volta ricevuta risposta dalla centrale operativa della Compagnia dei carabinieri di Cassino ha spiegato l'accaduto all'operatore, il quale lo ha rassicurato.
 
Gli uomini del capitano Giuseppe Scolaro hanno individuato la zona e sul posto sono stati inviati i carabinieri della stazione di Piedimonte San Germano (competenti per territorio anche a villa Santa Lucia).
I carabinieri sono rimasti in costante contatto telefonico con il ventiseienne per cui nel giro di un qualche ora sono riusciti a localizzarlo. Una volta trovato il giovane era in stato di shock e disidratato a causa delle temperature estive. Sul luogo del ritrovamento è intervenuto anche il personale del 118 che ha sottoposto a visita il ragazzo e gli ha riscontrato anche numerose ferite superficiali da taglio che si è procurato nella boscaglia per mettersi a riparo dai cinghiali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA