Musica e spiritualità, Cristicchi elogia il parroco di Cassino don Giovanni De Ciantis

Lunedì 2 Dicembre 2019 di Elena Pittiglio

Una settimana dopo il festival di Sanremo incentra l'omelia sul brano di Simone Cristicchi Abbi cura di te. Al termine della cerimonia lo fa ascoltare ai fedeli presenti in chiesa. L'episodio che ha visto protagonista don Giovanni De Ciantis, parroco di San Giovanni Battisti di Cassino, viene raccontata da Il Messaggero a febbraio scorso. L'articolo arriva nelle mani dello stesso artista che ne parla nel corso di una trasmissione radiofonica a Radio Due. Ora è sempre Simone Cristicchi a raccontare l'episodio nel libro scritto a quattro mani con Massimo Orlandi dal titolo Abbi cura di te, che definisce don Giovanni l'apripista'.

«L'apripista - afferma Cristicchi è un giovane parroco, don Giovanni De Ciantis: la domenica successiva al festival, nella chiesa di San Giovanni, a Cassino, spiega la liturgia della parola utilizzando le parole della canzone e poi, alla fine, consegna il testo a tutti i presenti perché - spiega ci sono delle musiche che parlano di Dio senza nominarlo».

Quello di don Giovanni secondo quanto ha scritto il cantante - è il primo segnale. In seguito riferisce sempre l'artista - i Gesuiti iniziano a citare Cristicchi nei commenti al Vangelo. Da qui il testo della canzone Abbi cura di te' entra in molte chiese. Nel leggere la pagina del libro don Giovanni è rimasto felicemente sorpreso. E a nome della grande comunità parrocchiale ha ringraziato il cantautore. «Ringrazio Simone Cristicchi a nome della comunità per il pensiero avuto nei nostri confronti.

Proprio questa mattina riferisce don Giovanni ho annunciato che con molta probabilità il 22 dicembre prossimo, alle ore 19.30, insieme al nostro vescovo Gerardo Antonazzo, riapriremo la chiesa dopo i lavori di ristrutturazione durati sette mesi. Colgo l'occasione per invitare ufficialmente, a nome di tutti i parrocchiani, Simone Cristicchi a presentare il suo libro nella nostra chiesa. Una data per averlo con noi potrebbe essere il 57° anniversario della Dedicazione della chiesa che ricadrà il 22 febbraio. La spiritualità ha un ruolo importante nelle relazioni tra di noi per mantenere quello spirito di comunione in un contesto dove si tende ad essere un pochino disgregati e autoreferenziali».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma