Frosinone, la Coop riapre i battenti nel quartiere Cavoni: la scommessa di tre ex dipendenti

Venerdì 30 Ottobre 2020 di Matteo Ferazzoli

Torna la Coop a Frosinone. Nella mattinata di ieri è stato inaugurato il nuovo supermercato in via Casilina Nord, a pochi metri dal quartiere Cavoni. Sono state molte le persone giunte nel nuovo punto vendita, curiose di entrare nella nuova Coop. All’evento, era presente anche il mondo politico locale.

A tagliare il nastro, oltre che i soci del supermercato, ci ha pensato anche il presidente della Provincia e sindaco di Ferentino Antonio Pompeo e Corrado Renzi, consigliere comunale di Frosinone e vicepresidente della commissione al Commercio, in rappresentanza del Comune capoluogo.

Dopo la chiusura, circa un anno e mezzo fa, della storica Coop nel quartiere Cavoni, vicenda che ha intaccato anche gli allora dipendenti, 3 di loro hanno deciso di investire ed aprire loro stessi un nuovo punto vendita del noto marchio.

«Sui 6 soci lavoratori di questa attività - hanno spiegato Pina e Rossana, promotrici del progetto - 3 sono ex dipendenti della vecchia Coop e un’altra ex lavoratrice è invece dipendente in questo nuovo negozio. Avevamo in mente questo progetto e a spingerci è stato il senso di ingiustizia, per la città di Frosinone, che rimaneva sprovvista di questo marchio. Vogliamo dare la possibilità di scelta a tutta la città e dintorni. Abbiamo ancora tanta ammirazione verso la Coop, non abbiamo rancore per la chiusura. È stata penosa, ma necessaria. Ed abbiamo trovato questo modo per rioccuparci. Il periodo è particolare, ma non ci ha impaurito. Eravamo consapevoli della scelta e sicuri della riuscita».

Forte l’emozione per la riapertura, come hanno spiegano loro stesse: «C’è il sapore della felicità, perché c’è stato un riscontro da parte di tutta la città». Con questa nuova attività, si sono creati anche altri posti di lavoro: «Anche questa è una grande soddisfazione. Moltissime persone hanno inviato il loro curriculum. Siamo pieni di richieste di lavoro. Questa terra vive un forte disagio».

In prima fila, pronta per entrare nel nuovo negozio, c’era la signora Anna, fedelissima della Coop che, letteralmente commuovendosi, ha dichiarato: «Sono più che contenta di questa riapertura. È stato un dispiacere tremendo quando ha chiuso. E’ vero che la spesa si può fare ovunque, ma poi ti affezioni al posto, ai prodotti e ai dipendenti stessi».

A tagliare il nastro sono stati anche il presidente della Provincia e sindaco di Ferentino Antonio Pompeo e il consigliere comunale di Frosinone Corrado Renzi. «L’apertura di una nuova attività commerciale in un periodo di estrema difficoltà economica, sociale e occupazionale come quella che stiamo vivendo, non può che essere un segnale importante per l’impulso al tessuto economico e produttivo della nostra provincia - ha affermato Pompeo - . Nel caso della Unicoop Tirreno, poi, è l’imprenditoria femminile a dimostrare come il coraggio, la passione, l’attaccamento al lavoro e il gioco di squadra riescano a produrre risultati centrando obiettivi che, in questo momento, sono messaggi di speranza per il rilancio e la ripresa di un intero territorio».

Corrado Renzi, invece, ha affermato: «La riapertura è importantissima per la città, specialmente in questo momento. Ben vengano commercianti e imprenditori che vogliono investire. L’amministrazione Ottaviani, specialmente con l’assessore al Commercio Antonio Scaccia, vuole stare molto vicino a queste attività. Cerchiamo di dare un aiuto a queste persone».

© RIPRODUZIONE RISERVATA