Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cassino, marito e moglie investiti sulle strisce. Ansia anche per uno studente finito fuori strada

Cassino, marito e moglie investiti sulle strisce. Ansia anche per uno studente finito fuori strada
di Alberto Simone
4 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Agosto 2022, 12:46 - Ultimo aggiornamento: 14 Agosto, 16:54

Un terribile incidente nella notte nel quartiere San Bartolomeo, un investimento in pieno centro nella tarda mattinata di ieri: le strade di Cassino si macchiano di sangue. Tre le persone rimaste ferite in modo serio negli incidenti avvenuti nelle ultime 24 ore: per due di loro si è reso necessario il trasferimento in eliambulanza a Roma, all’ospedale Umberto I.

Il primo incidente si è verificato nella notte tra giovedì e venerdì ed ha visto protagonista un giovanissimo della Città Martire, poco più che ventenne, che stava rientrando a casa dopo il lavoro. Per cause in fase di accertamento da parte degli agenti della Polizia di Stato giunti immediatamente sul posto, il ragazzo ha perso il controllo dell'auto ed è finito fuori strada, ribaltandosi più volte.

Si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Cassino per permettere ai sanitari di intervenire e prestare i primi soccorsi al giovane, rimasto intrappolato nel groviglio di lamiere. Le sue condizioni sono apparse subito serie, è stato infatti subito trasferito all’ospedale di Cassino. Dopo aver trascorso la notte al “Santa Scolastica”, ieri mattina è stato trasferito all'Umberto I di Roma. Molte, le ferite riportate: soprattutto al viso e alla testa. La prognosi resta riservata: non è ancora fuori pericolo di vita. Il ragazzo, molto conosciuto in città, ha conseguito meno di un anno fa la laurea in Scienze Motorie presso l’Università di Cassino e ancora oggi frequenta l’ambiente dell’Unicas: l’intera comunità accademica è in apprensione per le sorti del ragazzo.

CONIUGI TRAVOLTI DA UN'AUTO

A finire all’ospedale Umberto I di Roma, poche ore più tardi, è stata anche un’altra signora di Cassino: questa volta a causa dell’investimento che si è verificato in pieno centro, ieri mattina, poco dopo mezzogiorno in via Marconi. I coniugi, entrambi di Cassino, stavano attraversando la strada sulle strisce pedonali, all’altezza dell’incrocio che collega via Marconi con piazza Corte e via Lombardia, quando all’improvviso una macchina li ha centrati in pieno, scaraventandoli a terra.

L’uomo a bordo della Fiat Punto, non appena si è reso conto di quanto accaduto, ha accostato la sua utilitaria ed è sceso dall’auto in stato di shock. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi e sul posto sono giunti sia gli uomini della Polizia di Stato che i Carabinieri della Compagnia di Cassino (la caserma dista poche decine di metri da dove è avvenuto l’incidente). La prima ad essere soccorsa è stata la signora: le sue condizioni sono apparse più serie, per questo è stata subito trasferita all’ospedale Umberto I di Roma. Poco più tardi sono giunti i soccorsi anche per il marito: le condizioni dell’uomo sono apparse meno gravi per questo motivo è stato trasferito in ambulanza all’ospedale “Santa Scolastica” di Cassino. Le sue condizioni sono stazionarie mentre la donna, ricoverata all’Umberto I di Roma, è in prognosi riservata.

Sulle cause di quanto accaduto stanno facendo le opportune verifiche i Carabinieri della Compagnia di Cassino agli ordini del Capitano Scolaro: dopo gli accertamenti sul posto dell’incidente si è provveduto a fare i test alcolemici all’uomo alla guida dell’auto e il veicolo è finito sotto sequestro. Saranno gli esami in corso a fornire una dinamica più chiara dell’accaduto.

LE POLEMICHE SUI SOCCORSI

L’investimento avvenuto in pieno centro ha richiamato l’attenzione di molti cittadini ed è montata anche una certa rabbia per via del fatto che i soccorsi non sono stati repentini. “Sono passati 40 minuti e l’uomo investito è ancora a terra con l’ospedale che dista 5 minuti: vi sembra normale?”. Non sono mancate le polemiche neanche per la viabilità e la messa in sicurezza: l’incrocio tra via Marconi, piazza Corte e via Lombardia è stato spesso teatro di incidenti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA