Anagni, da domani in ospedale attivo lo screening per il tumore al colon retto

Giovedì 19 Maggio 2016
L'ospedale di Anagni
Asl di Frosinone, c'è una novità: da domani il programma screening del cancro al colon retto è attivo anche nel territorio del Distretto A di Anagni. I cittadini di Anagni, Fiuggi, Paliano, Piglio, Serrone e Sgurgola stanno ricevendo in questi giorni le lettere di invito per andare a ritirare, a partire proprio dal giorno 20/05, i kit per la ricerca del sangue occulto.  
I kit potranno essere ritirati presso l'Ambulatorio TAO il mercoledì ed il venerdì dalle 10 alle 12.
«Desidero ringraziare il personale del Presidio sanitario di Anagni per la collaborazione - ha detto il commissario Asl Luigi Macchitella - la dottoressa Tellina, Coordinatore Aziendale Programmi Screening, il dottor Brighi Responsabile Tecnico del Programma Screening del Colon retto ed il dottor Corbo, Direttore del Distretto A».
Come è noto, l’unico sistema per contrastare l’insorgenza del cancro della mammella, della cervice uterina e del colon retto è la diagnosi precoce. I dati epidemiologici dimostrano pure che i predetti tumori rivestono, dal punto di vista socio-sanitario, una notevole importanza.
«A conferma di ciò - ha spiegato la Asl - e dell’attenzione del Commissario Straordinario Luigi Macchitella nei confronti della prevenzione oncologica la Asl ha di recente deliberato un importante atto di riorganizzazione dell’intera attività per favorire ed implementare l’adesione ai tre programmi screening oncologici regionali attivi anche presso la nostra Asl. Ricordiamo che  il programma di screening mammografico propone alle donne  di età compresa tra i 50 ed i 69 anni di sottoporsi, ogni due anni ad una mammografia, lo screening del tumore della cervice uterina propone alle donne di età compresa tra i 25 ed i 64 anni di eseguire un pap test ogni tre anni, mentre lo screening del tumore del colon retto, rivolto sia alle donne che agli uomini di età compresa tra i 50 ed i 74 anni, utilizza come test la ricerca del sangue occulto fecale,  da effettuarsi ogni due anni. Quando  il test di screening  risulta positivo vengono garantiti, sempre gratuitamente, gli accertamenti di approfondimento e, se necessario, i trattamenti».

  © RIPRODUZIONE RISERVATA