Talent Garden, l'agenda su innovazione e capitale umano

Venerdì 16 Ottobre 2020

Si è chiuso oggi, a Talent Garden Roma Ostiense, Next Generation the Italian Innovation Society, la due giorni dedicata ai temi dell'innovazione e della digitalizzazione che ha visto tra i vari partecipanti esponenti del governo, delle istituzioni e del mondo delle imprese.

L'evento , in cui sono alternati panel e collegamenti virtuali, è stato un modo per individuare le prioprità dìinvestimento da parte del governo con i fondi in arrivo da Bruxelles. La kermesse, che si è conclusa con l'intervento del ministro degli esteri, Luigi Di Maio, ha posto l'accento sui ritardi che il nostro paese ha evidenziato in tema di digitalizzazione durante il lookdown cusato dalla pandemia da Covid-19. Ma per i tanti interlocutori che si sono susseguiti dal palco, la pandemia è stata anche un acceleratore della trasformazione verso il digitale.

La stessa ministra dell'innovazione, Paola Pisano, ha evidenziato i ritardi sul tema, ma ha assciurato che grazie ai fondi provienti dall'Ue riusciremo a metterci al paro coi tempi, ribadendo la necessità di una «connessione pervasiva, come il 5g» per la crescita del nostro paese. Non solo digitalizzazione, ma anche capitale umano.

Il fondatore e ceo di Talent Garden, Davide Dattoli, ha affermato: «Il capitale umano, come da questo palco autorevoli voci hanno ricordato, è  sempre più infrastruttura del sistema economico per poter guardare oltre la contingenza che stiamo vivendo, e io voglio ringraziare di cuore i circa 500 innovatori che hanno contribuito ai lavori per identificare nei rispettivi settori di analisi quali delle tante tecnologie, soluzioni e modelli di cui sentiamo e leggiamo siano quelle oggi più importanti da incentivare. Li ringrazio perchè più che mai in questi settori l’innovazione prima che tecnologica è di pensiero». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA