Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bonus 200 euro per gli autonomi, ecco quando arriva e come riceverlo: firmato il decreto attuativo

Il bonus, introdotto dal decreto aiuti di luglio, è destinato ai lavoratori autonomi e i professionisti iscritti alle gestioni previdenziali dell'Inps

Bonus 200 euro per gli autonomi, ecco quando arriva e come riceverlo: firmato il decreto attuativo
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Agosto 2022, 18:53 - Ultimo aggiornamento: 21:46

Bonus 200 euro per gli autonomi, ci siamo. Per tre milioni di autonomi è in arrivo il bonus una tantum da 200 euro. Il ministro del lavoro Andrea Orlando ha infatti firmato il decreto attuativo che disciplina i criteri di utilizzo delle risorse del Fondo per il sostegno del potere d'acquisto per i lavoratori autonomi, che il decreto aiuti bis ha appena rifinanziato portando la dote complessiva a 600 milioni. Una misura «importante», evidenzia Orlando «di protezione sociale per sostenere il potere d'acquisto di fronte a crisi energetica e caro prezzi in corso».

Bonus 200 euro autonomi: a chi spetta

Il bonus, introdotto dal decreto aiuti di luglio, è destinato ai lavoratori autonomi e i professionisti iscritti alle gestioni previdenziali dell'Inps, nonché i professionisti iscritti agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza che, nel 2021 abbiano percepito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro. Si tratta complessivamente di tre milioni di persone, di cui - si evince dalla relazione tecnica al dl - 973mila commercianti, 859mila artigiani, 477mila iscritti alle casse professionali, 430mila coltivatori diretti, mezzadri e coloni e 261mila professionisti esclusivi.

 

Come riceverlo

Per ottenere il beneficio, che non è cumulabile con l'analogo bonus già corrisposto a dipendenti e pensionati, sarà necessario presentare domanda al proprio ente di previdenza secondo le modalità e gli schemi previsti dai singoli enti. L'indennità verrà corrisposta sulla base dei dati dichiarati dal richiedente e disponibili all'ente erogatore al momento del pagamento ed è soggetta a successiva verifica. Per erogare l'indennità ai tre milioni di autonomi l'onere finanziario stimato è di 600 milioni, di cui 95,6 milioni per le Casse di previdenza. Di qui la necessità di incrementare il Fondo che finanzia il riconoscimento dell'indennità e per il quale il decreto aiuti di luglio aveva previsto una dotazione finanziaria di 500 milioni: con il decreto aiuti bis appena varato dal governo il fondo è stata infatti rifinanziato con ulteriori 100 milioni.

Ecco quando arriva

Sempre il decreto aiuti bis ha inoltre esteso la platea dei beneficiari del bonus 200 euro, che a luglio è già stato corrisposto a oltre 30milioni di italiani: l'indennità arriverà con le buste paga di ottobre a chi non l'ha ricevuta a luglio (circa 40mila soggetti), ma anche a pensionati (con decorrenza il primo luglio, circa 50mila persone), dottorandi e assegnisti (circa 56mila lavoratori) e collaboratori sportivi (circa 148mila soggetti).

© RIPRODUZIONE RISERVATA