Anna Guaita
QUEST'AMERICA di
Anna Guaita

Mance in aereo? La Frontier Airlines le incoraggia.

Venerdì 11 Gennaio 2019 di Anna Guaita

NEW YORK – Vi portano da mangiare e da bere. Poi passano a pulire. Vi danno una coperta se avete freddo, vi aiutano a mettere i bagagli nelle cappelliere, vi sorridono e cercano di essere gentili anche con i passeggeri villani.
 
Avete mai pensato di lasciar loro una mancia?
 
Una linea aerea americana, la Frontier Airlines, ha deciso di incoraggiare i propri passeggeri a lasciare una mancia per le hostess e gli steward.
 
Per ora nessun’altra linea aerea ha seguito lo stesso esempio. E anzi il sindacato degli attendenti di cabina, la “Association of Flight Attendants International”, che rappresenta 50 mila hostess e steward di 20 linee aeree, ha dichiarato che si oppone all’idea della mancia e che piuttosto «gli attendenti di cabina dovrebbero ricevere uno stipendio più alto».
 
Mi chiedo cosa penserebbero le hostess e gli steward della nostra Alitalia: accetterebbero una mancia? si sentirebbero offesi?

In effetti, l’idea di una mancia è più naturale negli Usa, dove nei ristoranti e negli alberghi non solo è abituale lasciare la mancia, ma è un “must”. Chi non lo sa, chi non lasci almeno il 15 per cento rischia non solo una figuraccia, ma di essere oggetto di occhiatacce, se non addirittura di sentirsi chiedere se ci siano stati dei problemi nel servizio.
 
Quando gli americani viaggiavano in treno, era abitudine dare una mancia agli attendenti. Ancora oggi, chi prende l’Acela, il servizio veloce che unisce Boston a New York e Washington, sa che dovrebbe lasciare una mancia, almeno nella business class.
 
Ma gli aerei sono una novità. E in fondo non ha torto il sindacato: se le mance sono necessarie, è proprio perché gli stipendi sono bassi. In fondo è un modo per trasferire al cliente gli oneri dei datori di lavoro.


                                                                                                                                                                                            
  Ultimo aggiornamento: 17:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA