Anna Guaita
QUEST'AMERICA di
Anna Guaita

Diario del Virus: Alcolici, pornografia e armi.

Giovedì 2 Aprile 2020 di Anna Guaita
Times Square deserta, foto di Terry W. Sanders

​NEW YORK – Alcol, pornografia e armi. Questi sono gli espedienti con cui tanti americani affrontano la crisi epocale che il Paese attraversa. Le vendite di bevande alcoliche sono cresciute del 55%. Il sito PornHub, che ha già regalato libero accesso in Italia, Francia e Spagna, lo ha esteso anche agli Usa, registrando un eccezionale balzo nella frequenza del portale. La vendita di armi è aumentata del 41 per cento in marzo rispetto all’aumento già record del 34% del mese di febbraio. Il boom nella vendita di armi è in questo caso un segnale anche di quanto la gente non si fidi delle autorità. C’è una diffusa paura che il virus possa far tardare le consegne alimentari e si possano verificare disordini e saccheggi. Non è un caso che si vedano negozi che non solo hanno chiuso le porte, ma le hanno barricate con tavole di legno come quando si aspettano gli uragani. Per di più, questa crisi è trasversale: tutti sono vittime, anche i poliziotti. A New York 1.193 agenti sono in ospedale, 2 sono morti, mentre fra i Vigili del Fuoco i contagiati sono 282, con 1 morto. Per fortuna il crimine comune è diminuito, anche i criminali hanno paura del contagio. La città è praticamente deserta, come vedete in questa foto di Times Square, di Terry W Sanders.
 
I numeri: Le statistiche oramai fanno impallidire anche tutti quelli che un mese fa ci prendevano in giro e ci dicevano che eravamo allarmisti e che quello che era successo in Italia era un caso unico. Con amarezza vediamo anche qui il numero dei contagi salire verticalmente, il numero dei morti moltiplicarsi. Ogni mattina, nuovi record: oggi ci dicono che in 24 ore ci sono stati mille morti. Nel momento in cui scriviamo, i contagi negli Usa sono 226 mila, e i decessi 5300. Se New York continua a condurre questa funesta classifica, con 92.381 casi e 2.373 morti, altri Stati sono alla rincorsa. New Jersey, California, Michigan, Florida, Massachusetts, Pennsylvania, Illinois, Louisiana, Washington, Georgia, Texas, Connecticut, Colorado e Indiana hanno tutti un minimo di 3 mila casi, ma alcuni sono oramai vicini ai 10 mila.
 
La Mafia: Il New York Post riferisce che la mafia ha ricevuto un ​ «colpo storico» per il blocco delle attività. Con la paralisi di ogni sport non può più lucrare sul gioco illegale, con negozi e ristoranti chiusi non può riscuotere il pizzo, con l’industria delle costruzioni ferma non può neanche lucrare in quel settore.
 
Chi pagherà l’affitto? Si calcola che il 40% degli inquilini di New York non riuscirà a pagare l’affitto questo mese. Il governatore Andrew Cuomo ha stabilito un blocco degli sfratti per almeno tre mesi, ma il provvedimento non concede aiuti per pagare il canone.
 
Cuomo: Il governatore ottiene quello che raramete i politici ottengono, e riceve il plauso di elettori sia democratici che repubblicani, che indipendenti. Un sondaggio lo vede all’87 per cento dell’approvazione. A sostenerlo sono il 95% dei democratici, l’87 degli indipendenti e il 70% dei repubblicani. Nella sua conferenza stampa di oggi, ha aperto un collegamento via skype con il fratello Chris, il giornalista della Cnn che dalla scorsa settimana è in isolamento nello scantinato di casa sua, affetto da covid-10. In genere quando i due fratelli si parlano in tv, fanno un duello fra lo scherzoso e il serio, e spesso si pungolano a vicenda. Oggi Andrew è stato più tenero, mentre Chris descriveva le notti passate con brividi che gli hanno fatto battere i denti, dolori dappertutto, e incubi.
 
L’ospedale intollerante: Tutti i newyorchesi sono stati profondamente colpiti nel vedere un ospedale da campo sorgere sul prato di Central Park. Le tende bianche sono state accolte con gratitudine, ma ora il sentimento si colora anche di risentimento. L’organizzazione religiosa che ha aperto l’ospedale, Samaritan’s Purse, chiede che i volontari sottoscrivano una “Dichiarazione di Fede”, in cui tra le altre cose si dice che non approvare il matrimonio gay. L’organizzazione evangelica è stata creata dal reverendo Franklin Graham, figlio del noto predicatore Billy Graham, la cui lezione ecumenica non sembra però essere stata assimilata dal figlio.
 
 
 
 
​  Ultimo aggiornamento: 20:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA