Pinguini: «Tra Covid e Brexit, portarli in Irlanda è stato un miracolo»

L'odissea dei pinguini di Man: «Tra Covid e Brexit, portarli in Irlanda è stato un miracolo»
3 Minuti di Lettura

Covid e Brexit hanno effetto anche sui programmi di ripopolamento degli animali in via di estinzione. Accade a Ballaugh, nell'Isola di Man. In particolare i 15 pinguini allevati nello zoo dell'isola infatti, che appartiene alla Gran Bretagna ma ha un governo autonomo, per arrivare fino all'Irlanda del Nord hanno dovuto affrontare una vera odissea. Per quanto l'Isola di Man si trovi a una manciata di chilometri sia dall'Irlanda (poco più di 200 chilometri) che dalla Scozia, il piano di trasferimento è stato colpito dalle restrizioni legate alla pandemia e altre legate a Brexit: ma alla fine i pinguini sono arrivati lo stesso a destinazione.

Alaska, al via l'Iditarod Trail Sled Dog Race: la gara di slitte Covid free dedicata a Balto

Il programma

Il trasferimento fa parte di un programma europeo di allevamento di animali in via di estinzione. Il parco di Ballaugh, infatti, negli ultimi anni ha allevato ben 15 pinguini Humboldt, originari del sudamerica, registrando 10 nascite solo nel 2020. E i piani per continuare l'allevamento si sono ingranditi, per cui lo scorso giugno è stata presa la decisione di trasferire gli uccelli più giovani in un altra sede.

Covid, allarme contagi per oranghi e bonobi: vaccinati a San Diego, sono i primi animali al mondo

L'odissea

Attualmente, però, sembra non vi è alcun collegamento diretto tra l'Isola di Man e l'Irlanda del Nord, quindi i pinguini hanno dovuto essere caricati in un furgone refrigerato e poi trasportati in traghetto fino in Inghilterra. Da lì, alcuni camion li hanno presi in consegna, diretti in Scozia, dove i pinguini sono stati imbarcati, finalmente, per Belfast. Gli animali sono arrivati lo scorso venerdì all'acquario di Portaferry e fonti vicine al parco che li ha presi in consegna fanno sapere che gli animali stanno bene. I pinguini Humboldt, sono classificati come vulnerabili dall'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (Iucn). Il responsabile del parco ha dichiarato che compiere una tale «impresa» oggi in Gran Bretagna, è stato un autentico «miracolo».

Odissea bovini nel Mediterraneo: Ue chiede a Grecia di intervenire

Mercoledì 24 Marzo 2021, 12:41 - Ultimo aggiornamento: 17:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA