Ciclista molestatore seriale di donne, scatta l'allarme nel Viterbese

Si avvicina per chiedere informazioni e poi tenta di approfittare della vittima

Polizia
di Maria Letizia Riganelli
2 Minuti di Lettura
Martedì 7 Dicembre 2021, 06:55 - Ultimo aggiornamento: 16:07

Si avvicina chiede informazioni su strutture attrezzate per fare allenamento e poi molesta la malcapitata. Nella Tuscia ci sarebbe un molestatore seriale che si presenta alle vittime vestito da ciclista. L’uomo avrebbe tentato diversi approcci in molti comuni del Viterbese con un modus operandi preciso che metterebbe in atto ogni volta che se ne presenta l’occasione.

Avrebbe circuito molte donne che avrebbero sporto denuncia. Una segnalazione è arrivata al Messaggero nei giorni scorsi da una delle vittime. Ma da quanto appreso non sarebbe la sola ad aver subito molestie dal ciclista. Il finto sportivo di solito si trova a bordo strada e si presenterebbe chiedendo informazioni, su uno spazio per fare allenamento sportivo o yoga, in lingua inglese e una volta ottenuta una risposta, chiede di essere indirizzato sulla strada da seguire. E subito dopo, cogliendo di sorpresa le vittime, metterebbe in atto le sue molestie. Pressanti e sessuali.

La Squadra Mobile avrebbe già avviato un’indagine per identificare il molestatore. Il fatto che parli inglese purtroppo non avrebbe fornito molte indicazioni per l’indentificazione, di fatto potrebbe esser italiano come straniero. Da viale Romiti, al momento, le bocche sono cucite. Le molestie sono una delle forme della violenza sessuale di cui le donne sono vittime continuamente. E spesso si trasformano, velocemente, in stupro se non fermate e comunicate. Il ciclista non sarebbe stato ancora identificato e per poterlo fermare e assicurare alla giustizia potrebbero essere necessarie altre segnalazioni.

Una molestia una sensazione di pena, di tormento, di incomodo, di disagio, di irritazione, provocata da persone che si produce in un turbamento del benessere fisico o della tranquillità. Per la giustizia è un reato punibile. E riguarda la sfera dell’intimità e che riguardano la soppressione del potere da parte della vittima. Per semplificare sono tutte quelle azioni che compromettono la tranquillità del momento e provocano disagio profondo. E spesso sono l’anticamera di una violenza.

Un molestatore agisce col fattore sorpresa e se la vittima non ha prontezza di spirito rischia tantissimo. Tutte le informazioni utili per inchiodare il molestatore seriale che starebbe operando nel territorio del Viterbese possono essere indirizzate alla Questura di Viterbo al numero 0761-334457. Ogni segnalazione sarà utile. Ogni possibile vittime sarà aiutata nel percorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA