Viterbese, per i play off è l'ultima chiamata

Agenore Maurizi
di Paolo Graziotti
2 Minuti di Lettura
Domenica 25 Aprile 2021, 06:15

Motivazioni diverse, obiettivo comune: i tre punti. Stadio Rocchi ore 17,30 nell'ultima partita casalinga della stagione regolare, la Viterbese ospita il Catanzaro in una gara da vincere assolutamente per sperare ancora di agguantare il decimo posto che garantirebbe l'ultima piazza utile per partecipare ai play-off. Più forte ancora la motivazione del Catanzaro dei tanti ex che, dopo aver totalizzato quattro vittorie nelle ultime cinque partite, vede addirittura la possibilità di piazzarsi al secondo posto. "Abbiamo il dovere di provare a raggiungere i play-off - ha detto il tecnico gialloblù Agenore Maurizi - una squadra importante come la Viterbese, a mio avviso, doveva averli già raggiunti. Affrontiamo una squadra importante come il Catanzaro e, oltre al rientro di Murilo, dovremmo cambiare anche qualcosa in funzione dell'avversario. Loro hanno una motivazione importante che è quella di poter raggiungere il secondo posto, la nostra è quella di raggiungere in extremis i play-off. È vero che in questo momento sono lontani, ma non raggiungerli sarebbe veramente un peccato". La Viterbese giocherà contemporaneamente alle sue concorrenti per la corsa al decimo posto, che sono Monopoli e Casertana e dovrà sperare in una sconfitta di entrambe. Tutte e due queste squadre non hanno comunque impegni facili, i pugliesi saranno infatti di scena sul proprio terreno di gioco per ospitare la capolista Ternana che, pur avendo già vinto il campionato, è alla caccia gli altri record. La Casertana dovrà invece affrontare una trasferta difficile come quella sul terreno di gioco del Catania. Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo, per un posto a centrocampo sono in ballottaggio il giovane Manuel Zanon e Nicholas Bensaja che tornerebbe quindi in campo dal primo minuto dopo un'assenza di alcune settimane. Per un posto nel tridente d'attacco ci sono anche Marco Simonelli e Alessandro Rossi, mentre sicuramente non cambierà la retroguardia che sarà ancora una volta composta da Baschirotto, Mbende, Camilleri e Urso. Tanti gli ex nel Catanzaro, ma secondo Agenore Maurizi gli stimoli vanno trovati altrove. "Le motivazioni che arrivano dall'esterno sono effimere - ha detto il tecnico - devono venire dal nostro interno". Il Catanzaro recupera anche Fazio e Garufo, che si sono negativizzati dal Covid e hanno raggiunto il ritiro di Vignanello. VITERBESE  (4-3-3): Daga; Baschirotto, Mbende, Camilleri, Urso; Salandria, Zanon, Adopo; Simonelli, Tounkara, Murilo. A disp. Bisogno, Bianchi, Bezziccheri, De Santis, Falbo, Rossi, Ammari, Bensaja, Menghi, Besea, Tassi, Porru. All. Agenore Maurizi. CATANZARO (3-5-2): Di Gennaro; Riccardi, Fazio Martinelli; Pierno, Risolo Gatti, Baldassin, Di Massimo; Carlini, Curiale. A disp. Mittica, Branduani Verna, Jefferson, Parlati, Molinaro, Evacuo, Grillo, Porcino, Garufo. All. Antonio Calabro. ARBITRO: Franceso Carrione di Castellammare di Stabia

© RIPRODUZIONE RISERVATA