Neonato morto a Belcolle, disposta l'autopsia

Belcolle
2 Minuti di Lettura
Domenica 11 Aprile 2021, 05:50 - Ultimo aggiornamento: 12:01

Tragica fatalità o inadempienze mediche? A stabilire le cause della morte del neonato Lorenzo Milioni sarà l’autopsia. Gli esami autoptici sono stati richiesti dalla Procura di Viterbo che sulla morte del bimbo di sole tre settimane ha aperto un fascicolo contro ignoti.

Lorenzo Milioni è nato a Belcolle il 18 marzo scorso. Un bimbo prematuro dimesso, secondo quanto affermato dai genitori durante la denuncia, in buone condizioni. Appena 20 giorni dopo però il neonato non sta bene. Mamma e papà, due giovani viterbesi residenti a Bagnaia, fanno il giro di tutti i pediatri e la notte tra il 7 e l’8 aprile scorso arrivano al pronto soccorso. Le condizioni del piccolo sono disperate. E poche ore dopo esala il suo ultimo respiro.

Dolore atroce e rabbia per una perdita disumana portano i genitori in Questura. Davanti agli agenti chiedono verità per il loro piccolo. E la procura di Viterbo apre un’inchiesta per omicidio colposo. Ma nessuno, al momento, è iscritto nel registro degli indagati. L’apertura del fascicolo permette agli inquirenti di capire cosa realmente sia accaduto e di disporre accertamenti tecnici come l’autopsia che probabilmente risponderà a tutte le domande.

A seguire gli esami post mortem sarà un medico legale dell’Università La Sapienza al cimitero San Lazzaro.
Anche la Asl di Viterbo ha aperto un’inchiesta interna per fare luce su eventuali responsabilità mediche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA