“Linea Verde”, domenica su Rai1 va in onda l'Agro Falisco: storia e tradizioni

Venerdì 29 Marzo 2019 di Ugo Baldi

Domenica prossima,.dalle 12,20 su Rai1, “Linea Verde” - il cui autore è Dario Di Gennaro, con regia di Stefano Maria Gallo - farà un viaggio nell’Agro Falisco, terra ricca e fertile dominata dal monte Soratte, nell’Alto Lazio.

Daniela Ferolla, Federico Quaranta e Peppone Calabrese cominciano l’avventura a Nepi, davanti alla Cascata di Cavaterra. Per raccontare la cipolla nepesina, Peppone incontra la signora Romana, l’unica in questo momento ad averla e la convince a fargli assaggiare la famosa zuppa.

Federico e Daniela, entrambi sulla via Amerina a Civita Castellana, incontrano una serie di agricoltori che si sono riuniti in un Biodistretto, come il pastore Emilio con le sue 5.000 pecore o la giovane agronoma Claudia con le sue 9.000 galline di Gallese.

«Poi sull’antico basolato romano scopriremo una delle più belle necropoli preromane, Cavo degli Zucchi, dove spiegheremo perché un vaso e una pen-drive sono molto simili - basta avere il lettore giusto - mostrando la ricostruzione di un’antica chitarra con distorsore di 2.500 anni fa, gioia per le orecchie di Archeologi e studiosi».

L’avventura prosegue con un branco di 150 cavalli bradi ai piedi del monte Soratte e la scalata di quest’ultimo fino alla vetta e all’eremo di San Silvestro Papa, il 365° santo del calendario. Si parlerà anche di ceramica artistica con le riprese e le interviste nel laboratorio di Mastro Cencio, nel centro storico di Civita Castellana e della cucina locale con Leonardo Morelli, chef che presentera agli amanti del buon gusto il tradizionale tipico piatto del Frittellone.

Ultimo aggiornamento: 31 Marzo, 11:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA