Istituto "Stradella", oggi esami regolari: si era temuto un rinvio per il contagio di una prof

Nepi, l'Istituto comprensivo "A. Stradella"
3 Minuti di Lettura
Giovedì 17 Giugno 2021, 06:10 - Ultimo aggiornamento: 15:59

Tutto rientrato in tarda serata: la prof ha il tampone negativo. Gli esami per una decina di studenti dell’istituto scolastico Comprensivo “A. Stradella” di Nepi, erano infatti stati rimandati per un presunto contagio di una professoressa. La dirigente scolastica Domenica Ripepi aveva prima fatto telefonare e poi aveva mandato una mail per avvisare le 7 famiglie dei ragazzi sul posticipo degli esami.

«Si informano i candidati in indirizzo che la prova orale è rinviata a venerdì 18 dalle 15 alle 19», questo lo scarno comunicato inviato ieri. Qualcuno aveva chiesto anche il perchè di tale decisione: «Una cosa simile penso sia grave -aveva commentato uno dei genitori-, ma non hanno voluto dirla neanche al presidente del Consiglio di Istituto. Oltretutto le famiglie hanno avuto problemi in quanto alcuni genitori hanno dovuto prendere permessi al lavoro e cambiare appuntamenti. A noi -aveva concluso il genitore- basta sapere che c’è una motivazione più che valida e immagino grave».

Dopo aver consultato il sindaco Franco Vita, pare che il caso sia scaturito da una docente risultata positiva al covid. La prof ha ripetuto il tampone ieri mattina a Civita Castellana e le risposte sono arrivate a tarda serata. Il problema, nel caso fosse risultata positiva al test anche la seconda volta, il cambio del corpo dei docenti, a detta del primo cittadino. Ma tutto scongiurato, gli esami si terranno regolarmente oggi.

Intanto la curva dei contagi continua la sua discesa. Ieri è stato registrato un solo caso 1 caso di positività al Covid. Quest’ultimo referto è collegato a un tampone eseguito su un cittadino residente nel comune di Gallese che sta trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio, presenta un link epidemiologico con casi precedentemente accertati e già isolati. In totale, dunque, i casi di positività residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 15.529.

Ieri, inoltre, è stata comunicata la fine del periodo di isolamento o la negativizzazione dal COVID-19 di 18 pazienti: 3 a Bomarzo, 3 a Onano, 3 a Soriano nel Cimino, 2 a Gallese, 1 a Bagnoregio, 1 a Ischia di Castro, 1 a Montalto di Castro, 1 a Orte, 1 a Ronciglione, 1 a Sutri, 1 a Vetralla. Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus, 5 sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive, 166 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. Sale quindi a 14.905 il numero delle persone negativizzate, 453 sono le persone decedute. Dall’inizio dell’emergenza effettuati 168.713 tamponi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA