In fiamme la discarica di Casale Bussi: emergenza rifiuti a Viterbo, Civitavecchia e Rieti

Domenica 4 Giugno 2017 di Renato Vigna
L'esterno della discarica di Casale Bussi questa mattina
Emergenza rifiuti a Viterbo, Civitavecchia e Rieti. Da questa notte è stata infatti chiusa la discarica di Casale Bussi, alle porte di Viterbo, per un violento incendio divampato dopo la mezzanotte. Le fiamme hanno invaso la struttura adibita al tmb - trattamento maccanico biologico - dei rifiuti indifferenziati che arrivano, oltre che dal capoluogo e da molti paesi del Viterbese, anche da Rieti e da Civitavecchia.

La Regione ha affrrontato l'emergenza secondo un piano di trasferimenti dei rifiuti - quelli fino a ieri l'altro destinati a Viterbo - da trattare verso gli impianti di Massarosa (Lucca), di Aprilia (Latina) e di Frosinone

L'incendio infatti è spento, ma per i continui focolai che restano sotto la masa dei rifiuti in deposito i vigili del fuoco tengono sotto controllo la situazione. Sul posto questa mattina si sono recati, oltre che i mezzi di emergenza, anche il sindaco Leonardo Michelini e il consigliere comunale Gianluca De Dominicis, del Moviemnto 5 Stelle. «Domani ci sarà un incontro in prefettura per definire come procedere per lo smistamento dei rifiuti dei Comuni che conferivano proprio a Casale Bussi», ha spiegato quest'ultimo.

Al momento non ci sono timori per possibili allarmi ambientali nella zona, che si trova a nord di Viterbo a circa sette chilometri dalla periferia del capoluogo. «Non ci sono informazioni sulle cause dell'incendio – ha aggiunto De Dominicis -. ma vedremo se l'Arpa deciderà di intervenire per un monitoraggio». Ie cause delle fiamme nell'impianto, che hanno alimentato un denso fumo visibile a distanza, sono ancora da accertare. Ultimo aggiornamento: 20:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA