SARDINE

Il corto circuto delle autorizzazioni: Casapound e le Sardine in piazza lo stesso giorno

Lunedì 9 Dicembre 2019
Il corto circuto delle autorizzazioni: Casapound e le Sardine in piazza lo stesso giorno

Un convegno di Casapound «dall'inequivocabile connotazione razzista, ospitato tra l'altro in un luogo simbolico delle istituzioni: il Comume prenda le distanze e revochi la concessione della prestigiosa Sala Regia». E l'Arci provinciale, impegnata nei progetti di assistenza e inclusione agli immigrati, a dire no al convegno del prossimo il 13 dicembre.

Un'iniziativa con cui i fascisti del terzo millennio vogliono affermare che dietro alle campagne «politico-mediatiche contro il razzismo, e per l'immigrazione senza limiti, si cela un rendiconto pratico». E l'Arci, in quest'ottica, è un bersaglio dichiarato. La data del 13 dicembre potrebbe innescare problemi di gestione cittadina. Per quel giorno, alle 18,30, è in programma la prima uscita in città del movimento delle sardine, atteso in piazza delle Erbe. Mentre l'appuntamento di Casapound è alle 17,30 in piazza del Plebiscito, a circa cento metri dalla prima.

Sul fenomeno delle Sardine la rivista di Casapound, "Primato nazionale2, il cui direttore è atteso proprio a Viterbo per il convegno, ha appena pubblicato una “schedature" dei leader nazionali, con le foto. Non va escluso che il 13 a Viterbo si possano innescare problemi di ordine pubblico.

Al padrone di casa, il sindaco Giovanni Arena, è stato chiesto di dare un segnale sul convegno anti-Sprar. Dice l'Arci provinciale, dopo l'associazione di promozione sociale Kyanos: «E' inopportuno che l'iniziativa, propagandistica e di partito, sia ospitata in modo molto irrituale negli spazi del Comune».
 

Ultimo aggiornamento: 17:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA