Dj set live tra natura e antiche rovine, il progetto del viterbese Daniele Quatrini per riaccendere la musica

Dj set live tra natura e antiche rovine, il progetto del viterbese Daniele Quatrini per riaccendere la musica
di Luca Telli
2 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Luglio 2021, 20:20

Dai rumori della discoteca al silenzio dei boschi. Dalle luci che pulsano quando cadono i bassi, a quella bianca delle prime ore del giorno. Un progetto che capovolge i punti di vista e stravolge la normalità di chi, come lui, da 23 anni fa ballare e divertire il centro Italia aprendo canali mixer da dietro una consolle. «L’ho chiamato ‘Reazione sonora’ per sottolineare la resilienza del nostro mondo – spiega Daniele Quatrini – perché, nonostante la pandemia, la musica non si spegne, cambia pelle e rinasce sotto forme e dimensioni diverse». E così piste da ballo diventano boschi di latifoglie, rive di ruscelli, sentieri nascosti e rovine del passato. «Davanti nessuno, intorno le note che si fondono, ritmi e suoni che prendono vita. Che si risvegliano», spiega Quatrini. Un dj set in cui gli spettatori si conquistano in rete. «Teaser di un minuto su Instagram e live di un paio d’ore sui canali YouTube. Perché lo facciamo? Solo per tenere viva una realtà in attesa che torni quotidianità. Qui non ci sono guadagni in ballo, siamo totalmente no profit». Siamo, perché al fiano di Quatrini c’è un gruppo di amici «da uno dei miei soci Lucio Lazzari a tanti altri». Video maker, fotografi e tecnici che lo accompagnano nei posti più suggestivi della Tuscia «quelli in cui è bello perdersi per ritrovarsi». I feedback, più che buoni, «c’è tanto interesse, riceviamo contatti e condivisioni da ogni parte d’Italia – spiega Quatrini -. Ci sono arrivate offerte di collaborazione da alcunu Comuni. Siamo felici perché ‘Reazione sonora’ ha anche un altro obiettivo. Quello di fare conoscere la nostra provincia fuori dai confini. Camminiamo su un tesoro e non sempre ce ne rendiamo conto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA