Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Civita Castellana, il post sul Duce: si è dimessa la capogruppo di Forza Italia. Floriana Vaglio

Floriana Vaglio
3 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Aprile 2021, 11:45 - Ultimo aggiornamento: 11:46

Messaggio amaro per la maggioranza e musica soave per le orecchie della minoranza. A Civita Castellana ieri pomeriggio Floriana Vaglio, consigliera comunale e capogruppo di Forza Italia, ha deciso di dire basta con la politica. Una mossa improvvisa, ma che ha tolto dall'imbarazzo la maggioranza di centrodestra - chiusa a riccio in un imbarazzante silenzio - dopo che la forzista aveva postato una frase riferita a Benito Mussolini.

Civita Castellana, la capogruppo di Forza Italia in Comune posta frase di Mussolini: è bufera

I primi ad accendere le polveri erano stati i partiti di opposizione, Pd e Rifondazione Comunista, e naturalmente si era scatenato il popolo di facebook con commenti più o meno leciti. La giovane salentina, dopo una riunione familiare, ha deciso di dire basta con una lettera di commiato. In cui non cita i compagni politici locali con cui ha rotto i rapporti nella giornata di ieri.

«La mia carriera politica termina qui - ha scritto al sindaco Luca Giampieri -: ho deciso di rassegnare le dimissioni sia da consigliere comunale e sia dal partito di Forza Italia che rappresentavo come capogruppo nella mia città». Sulla decisione è stata chiara: «E' arrivata al termine di una riflessione maturata dopo le polemiche scatenate per una stupida ingenuità, commessa - ha detto la Vaglio - pubblicando su facebook una citazione sbagliata. Chi mi conosce e mi apprezza sa che quei riferimenti sono lontani da me, che ho sempre rinnegato dottrine totalitarie».

E non ha nascosto la delusione nelle sue parole: «Mi dispiace per le persone che si sono sentite offese - dice ancora - e penso che abbiano ragione, perché da chi ricopre incarichi pubblici ci si aspetta ben altro. Sarei dovuta stare molto più attenta, ma la fretta e il momento di gioia che aspettavo da troppo tempo mi hanno fatto distrarre. Quindi ho deciso di interrompere il mio mandato di amministratore e ogni rapporto con la politica».

I ringraziamenti finali sono stati centellinati: «Ringrazio - ha concluso Vaglio - chi mi ha difeso e gli amici che non mi hanno lasciata sola. Da ora in poi ci saranno per me la famiglia e il lavoro». Chissà perchè? Nessuna parola per il suo (ex?) partito e né per gli amministratori. Al suo posto entra in consiglio per Forza Italia, Anna Maria Sorrentino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA