Campionato di serie D avanti, Flaminia e Monterosi votano sì

Lo stadio Madami di Civita Castellana
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Ottobre 2020, 09:10 - Ultimo aggiornamento: 09:11

Il campionato di serie D prosegue. Flaminia Civita Castellana e Monterosi, che sono le due società della Tuscia presenti nel massimo torneo dei dilettanti per ora potranno terminare la stagione 2020/2021. Il sondaggio della Lega Nazionale Dilettanti, che ha chiesto alle società di esprimersi sulla volontà o meno di proseguire il campionato attraverso una votazione, si è concluso con il successo dei consensi per proseguire. In 123 (74%) hanno preso la decisione di andare avanti. La necessità è scaturita dopo che una lunga serie di confronti sono stati rinviati a causa del Covid 19 nelle prime cinque giornate della stagione. In tutto hanno partecipato alla consultazione 138 società, tra cui le due portacolori del Viterbese che hanno dato il loro assenso a non troncare il campionato. Gli aventi diritto al voto erano 166. Le ipotesi proposte erano due ed è passata la prima che, appunto, prevede la prosecuzione del campionato nel rispetto delle disposizioni del Dpcm del 24 ottobre con autorizzazione alle società alla trasmissione delle gare in diretta, in modalità live streaming sui propri canali web e social ufficiali, per il periodo in cui sono previste le partite a porte chiuse. In pratica sono stati accontentati anche i tifosi.
«In virtù di tanto ed all'esito della consultazione ha detto il presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Cosimo Sibilia - è confermata l'intera programmazione dell'attività agonistica del campionato di Serie D 2020/2021 così come da calendario. Restano in vigore le indicazioni contenute nel protocollo Figc relativo all'attività dilettantistica e del campionato di Serie D, in ordine alla disputa di allenamenti e gare, inclusa quella di interesse nazionale».
Per quanto riguarda la Flaminia Civita Castellana, la squadra è in quarantena e in attesa di conoscere gli esiti di alcuni tamponi effettuati sui giocatori prima di decidere se chiedere di rinviare o meno anche la gara di domenica prossima contro lo Scandicci in trasferta. Se sarà rinviata anche quest'ultima gara in Toscana, saliranno a tre le partire da giocare oltre a quelle in calendario. In pratica rischiano di scendere in campo sette volte in un mese. Non a caso la Lega sta studiando la possibilità di dedicare un turno di domenica solo ai recuperi. Per la gara contro il Siena in casa è stata fissata la data per il 4 novembre alle 14,30, l'altra con il Tiferno è stata stabilita d'ufficio per il 18 sempre alle 14,30. Anche il Monterosi è coinvolto nella storia dei recuperi. L'11 novembre è stato programmato il recupero contro il Team Nuova Florida al Martoni con inizio alle 14,30.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA