Civita di Bagnoregio, lo spettacolo della Tuscia in un cortometraggio animato

EMBED
“Civita in tutti i sensi”, il progetto di sviluppo turistico pensato e gestito da PromoTuscia, vincitore del bando “Atelier Arte, Bellezza e Cultura” indetto dalla Regione Lazio continua a produrre creatività e dopo i laboratori artistici è l’ora di un cortometraggio davvero speciale. Nasce così “La Civita di Realino” di Yuri Perrini, un vero e proprio tributo alla bellezza della Tuscia che parte proprio da uno dei suoi borghi più affascinanti, Civita di Bagnoregio e si snoda nelle altre località dell’Alto Lazio tra natura, enogastronomia e scrigni d’arte A portare in giro lo spettatore in questo viaggio, realizzato con la tecnica mista, (sequenze dal vivo e personaggi animati) ci pensa Realino, un contadino animato che in compagnia del suo asino incarna i valori semplici di una società rurale che ancora esiste in provincia di Viterbo: lo stare insieme, il vivere all’aria aperta, i paesaggi incontaminati e il mangiar bene.

“La Civita di Realino” è stato progettato come strumento di marketing turistico capace di cogliere i multiformi aspetti che caratterizzano il viterbese. In particolare, PromoTuscia ha cercato di mostrare allo spettatore le diverse possibilità di fruizione del territorio. E’ un invito all’esplorazione attraverso visite guidate, escursioni e performance teatrali, un richiamo all’offerta enogastronomica che peculiarizza quest’area, uno sguardo alle dimore storiche che ben si prestano ad ospitare eventi privati ed infine una selezione di immagini che svelano la straordinaria varietà di borghi e giardini storici che caratterizzano questo splendido angolo d’Italia,

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi