Fagioli patteggia sette mesi di squalifica per lo scandalo scommesse

EMBED
C'è l'accordo tra Nicolò Fagioli e la Procura della Figc sul caso scommesse. Il centrocampista della Juventus, il cui nome è stato il primo emerso dall'inchiesta, ha deciso di patteggiare la condanna, raggiungendo un'intesa con la Federcalcio per una squalifica di 12 mesi, 5 dei quali commutati in prescrizioni alternative, e una ammenda di 12.500 euro. Stagione dunque già conclusa per il bianconero, che dovrà anche partecipare ad un piano terapeutico della durata minima di 6 mesi e ad un ciclo di almeno 10 incontri pubblici presso Associazioni sportive dilettantistiche e Centri per il recupero dalla dipendenza dal gioco d'azzardo. In Procura a Torino Sandro Tonali: "Combatte contro la ludoparia", rivela il suo agente Giuseppe Riso.