Arriva Frozen 2, Serena Rossi: "Anna è un modello di nuova femminista"

EMBED
Presentato a Roma il secondo capitolo di Frozen, il film del Walt Disney Animation Studios che ha incantato intere generazioni, e che con questo nuovo capitolo, realizzato a sei anni di distanza dal primo, porta la storia delle principesse di Arendelle ad un nuovo livello, molto vicino alle lotte per l’emancipazione femminile avvenute nel corso di questi ultimi anni. A riguardo parla il produttore del film, Peter Del Vecho: «Ci è sembrato giusto rinfrescare la memoria su questo argomento, già affrontato nel primo film. In particolare lo abbiamo fatto in seguito agli avvenimenti degli ultimi anni sulle battaglie di emancipazione femminile».
Per Serena Rossi, che nella versione italiana dà la voce ad Anna, si parla di evoluzione: «C’è un nuovo femminismo in Frozen II, è rivolto alle donne, alle donne del futuro, le stesse donne che iniziano ad avere una consapevolezza diversa. Questo messaggio è molto importante, quello che una Principessa non abbia bisogno di un Principe per salvarsi. L’amore per un uomo è una cosa meravigliosa, lo dico da mamma di un figlio maschio. Però in primis è importante amare sé stessi». Enrico Brignano, che torna a doppiare il pupazzo di neve Olaf, ha ricordato invece l’importanza di comprendere e accettare il cambiamento: « si crea un contrasto divertente, quello fra il suo essere allegro e il riflettere sui problemi esistenziali, questo perché i film della Disney permettono di ragionare su argomenti difficili, con il sorriso». Non ricordando l’ultimo film della Disney in cui non si sia consumato almeno metà pacchetto di fazzoletti Giuliano Sangiorgi, voce italiana della colonna sonora, ha raccontato un episodio legato proprio a questo toccante aspetto dei film: «Mi commuovono tutti, non solo Frozen anche Coco, che da un punto di vista umano mi ha ricordato molto mio padre, che è venuto a mancare. Lui era siciliano e come racconta Coco in Messico, anche in Sicilia il 2 novembre c’è la stessa tradizione, quella di portare doni ai defunti. Guardandolo ho percepito lo stesso legame del protagonista con i propri avi, ora è mio padre il mio angelo custode, e quello delle mie figlie». Frozen 2 – Il Segreto di Arendelle arriverà nelle sale italiane il 27 novembre.
(Servizio a cura di Eva Carducci)

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri