Un premio per ricordare Lindsay Kemp

EMBED
“Rivendico il diritto di essere”. Anche solo con questo titolo Valerio Angeli, ballerino romano di 19 anni definisce perfettamente il senso dell’arte del coreografo Lindsay Kemp. E lo fa esibendosi nella serata dedicata alla prima edizione del "Premio Lindsay Kemp" condotta dall'organizzatrice del Lunga Vita Festival Ilaria Ceci insieme a David Haughton. Il ballerino - a cui è stata assegnata una menzione speciale insieme a "Come se avessi le ali" di Vittoria Maniglio - , ha proposto una coreografia che parla «del cambiamento di genere, della trasformazione da uomo a donna». Un concorso di danza, un’occasione per ricordare l’arte del coreografo scomparso un anno fa e una serata speciale per dare vita alla terza edizione del “Lunga Vita Festival”. 

Continua a leggere

(di Valentina Venturi - Video Andrea Giannetti/Ag.Toiati)

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti